Morgan ha fatto una porcata, il cantante attaccato dal direttore d’orchestra

Pubblicato il: 11 Febbraio 2020 alle 11:13

Nella puntata di ieri Caterina Balivo a Vieni da me ha intervistato il direttore d’orchestra di Bugo e Morgan. Stiamo parlando di Simone Bertolotti, il direttore d’orchestra e autore di Sincero, il brano di Bugo e Morgan squalificato al Festival di Sanremo nella serata di venerdì 7 febbraio 2020. Il brano sta comunque ottenendo un grande successo in radio, almeno questo è quanto dichiarato dalla conduttrice. Torniamo però al direttore d’orchestra, il quale pare che si sia espresso su quanto accaduto durante questo Festival di Sanremo, scagliandosi contro Morgan, prendendo invece ledifese di Bugo.

L’uomo avrebbe riferito nel corso dell’intervista di essere stato colto davvero colto di sorpresa alla semifinale di Sanremo e che se solo avesse saputo cosa sarebbe potuto accadere, non si sarebbe mai prestato a dirigere quello che lui definisce “una porcata”.Pare proprio che nel corso dell’intervista, la conduttrice ad un certo punto abbia perso le staffe. Ma cosa è accaduto?

Vieni da Me, intervistato il direttore d’orchestra di Bugo e Morgan

Il direttore è apparso molto arrabbiato per quanto accaduto ed ha aggiunto che mai si sarebbe aspettto una cosa del genere.  “Non mi sarei mai prestato a una porcata del genere“, tuona così Simone Bertolotti il quale sottolinea tutti i sacrifici spesi per cercare di portare questo brano a Sanremo. Poi nel corso dell’intervista spiega il perchè secondo lui Bugo non si meritava ciò che poi è accaduto. “Ho troppo amore per la musica. Ogni volta che vedo queste immagini, è un colpo al cuore. Dietro queste performance c’è un lavoro gigante fatto in mesi e mesi di studio. Vedere la faccia di Bugo, che è un ragazzo incredibile, davvero non si meritava tutto questo. Avevo già capito che qualcosa non andava, ho percepito una tensione strana sul palco. Quando ho visto che Bugo tardava la discesa, avevo già intuito. Pensavo avessero avuto un battibecco tra di loro, ma non pensavo sfociasse tutto in una pagliacciata”.

Queste le sue parole. A quanto pare l’apice di tutto si sarebbe toccato in seguito a numerosi ritardi di Morgan anche nel consegnare le parti all’orchestra. Poi il direttore, continua su Morgan e aggiunge: “È arrivato in ritardo con la consegna delle parti, ci siamo ritrovati in un turbinio di follia totale. Perché questa cosa è stata data in mano a una persona che, per quanto talentuosa, ma non ha le competenze di scrivere per orchestra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *