Musica italiana in lutto: trovata morta in casa a soli 32 anni

Pubblicato il: 27 Maggio 2020 alle 10:48

Le sue foto a fine articolo. Morta Alice Severi a soli 32 anni. Il corpo dell’ex bambina prodigio del pianoforte e affermata concertista è stato trovato senza vita nella casa di Domodossola dove viveva con sua mamma. Aveva la tenera età di 7 anni quando, nel 1992, vinse il premio internazionale Stresa per giovani pianisti e divenne un enfant prodige del piano in tutto il mondo.

I suoi video su Youtube e la passione per la musica le hanno sempre consentito, negli anni, di tenere viva la sua attività artistica, affiancata anche da lezioni private. Sul suo sito ufficiale, rimasto un bel po’ indietro come grafica e intenzioni, si legge nella sua biografia che l’amore per il pianoforte è iniziato quando aveva 5 anni.

A seguito della vittoria di numerosi primi premi in concorsi pianistici nazionali ed internazionali, la sua carriera da concertista ha iniziato a spiccare il volo e il suo nome è arrivato anche oltreoceano. Alice Severi infatti si è esibita in America e in Canada per tre anni consecutivi, catalizzando talmente l’attenzione da ricevere numerosi inviti in trasmissioni televisive della NBC, avendo così un forte richiamo mediatico.

In Italia è stata ricevuta dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, nonostante il mondo dello spettacolo non le abbia mai aperto più di tanto le porte in quanto visibilità in un pubblico più mainstream.

Per questo motivo, la Severi si era rivolta altrove, canalizzando diversamente i suoi interessi e il suo talento. Insegnava in una rinomata scuola di musica nel milanese e sul suo sito ufficiale è presente la voce per lezioni private. Gli ultimi video su Youtube risalgono a due anni fa e nelle descrizioni delle sue portentose performance si legge la presentazione che fa di se stessa come ‘insegnante di pianoforte a Domodossola

(Verbano-Cusio-Ossola)’ e l’invito ai più giovani a partecipare alle sue lezioni, inserendo tra le motivazioni principali: “La musica aiuta anche gli adolescenti a controllare le proprie emozioni e aiuta a far fronte a situazioni difficili e problemi relazionali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *