Paolo Bonolis ne soffre ancora, la delicata confessione dopo Avanti un altro

La quarantena ha messo a dura prova tutti, persino Paolo Bonolis che ha ammesso di avere avuto dei problemi con la vita in casa. In particolar modo, il conduttore ha fatto una lunga riflessione su quelli che sono stati i mesi vissuti lontani da tutti, facendo anche un’ammissione particolare.

Paolo Bonolis in quarantena

Come abbiamo avuto modo di raccontare anche in occasione della pubblicazione di articoli precedenti, Paolo Bonolis come tutti noi è stato costretto a rimanere in casa per via delle nuove norme imposte dal Governo per il distanziamento sociale.

Paolo Bonolis, come tanti altri personaggi del mondo dello spettacolo che sono anche del web star sui social, ha deciso di avviare un’attività parallela anche se nel suo caso era già nata con SDL qualche anno fa e che è stata molto potenziata in questa fase di quarantena. Dunque, la necessità di rimanere in casa per Paolo Bonolis si è ben presto trasformata anche in una nuova occasione di lavoro e non solo, dato che il conduttore ha deciso di raccontarsi anche in varie interviste.

Paolo Bonolis ne soffre ancora

Sono state settimane davvero molto particolari per Paolo Bonolis e la sua famiglia che sono stati presi d’assalto anche sul web. Il conduttore e la moglie hanno provato a lasciare correre tutte le accuse che il popolo dei social ha provato a muover contro.

Non a caso, ecco che Bonolis raccontandosi in una lunga intervista a Tv Sorrisi e Canzoni ha dichiarato: “Ho una grande casa e una grande famiglia. Lamentarsi sarebbe irrispettoso verso chi è rinchiuso in un monolocale. Ora, però, inizia a farsi dura per tutti. Alcune cose mi mancano davvero tanto: andare al mare, al cinema, la convivialità di un pranzo al ristorante… Soffro di claustrofobia dell’anima”.

Avanti un altro sta per tornare?

A ogni modo, i fan di Avanti un altro possono stare davvero tranquilli, dato che Paolo Bonolis, insieme al suo staff son pronti per tornare negli studi e registrare le nuove puntate del game show, le quali con molto probabilità andrà in onda entro la fine del mese di maggio su Canale 5, ma con il rispetto delle norme e del distanziamento sociale che ancora vige nel nostro paese.

Dunque, Avanti un altro, come già sta succedendo con L’Eredità, andrà in onda senza pubblico in studio ma solo con la presenza dei concorrenti selezionati e dei personaggi del mini-mondo necessari per la realizzazione di tutte le fasi del game show di Canale 5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *