Pensione di vecchiaia anticipata per invalidità superiore all’80%

Pubblicato il: 26 Maggio 2020 alle 3:34

Oggi vogliamo parlarvi della pensione anticipata per invalidità superiore a 80%. La pensione di vecchiaia anticipata per lavoratori invalidi, come funziona? Secondo quanto è emerso, non basta soltanto il modello SS3, ma occorre presentare la domanda di pensione vera e propria.Per tutti i lavoratori invalidi del settore privato, sembra essere prevista in presenza di invalidità pari o superiore all’80%, la possibilità di poter accedere alla pensione di vecchiaia anticipata con soltanto 20 anni di contributi, al compimento dei 56 anni per le donne e 61 anni per gli uomini.

Domanda di pensione anticipata per invalidità superiore all’80%

Un utente, sembra ci abbia chiesto un chiarimento al riguardo. La lettrice dice di essere in possesso di tutti i requisiti per poter richiedere la pensione anticipata d’invalidità superiore all’80% che è già riconosciuta dall’Inps. Il medico della nostra utente, a suo dire, dire di aver trasmesso in modo telematico il certificato indicando nello stesso “Invaldità pensionabile- L. 222/84). Adesso sembra essere sorto un dubbio alla nostra lettrice ovvero se può richiedere la pensione di vecchiaia anticipata e non l’assegno di invalidità o la pensione di inabilità ma con l’indicazione della legge predetta e se in questo caso potrebbero esserci dei problemi ricevendo la richiesta di pensione anticipata. Cerchiamo di rispondere sulla base di quelle che sono le nostre conoscenze.

In seguito alla presentazione della certificazione di invalidità pensionabile da parte del medico, è necessario procedere alla domanda di pensione vera e propria. Per quanto riguarda la pensione di invalidità civile ma anche per la pensione di vecchiaia anticipata per lavoratori invalidi, è necessario presentare una apposita domanda. Qualora la stessa venga presentata per pensione di vecchiaia anticipata è difficile che venga erogata la pensione di invalidità civile o anche quella di inabilità.

Il caso

Ad ogni modo, non basta che venga trasmesso solo il Modello SS3 per poter richiedere la pensione, perchè deve essere presentata domanda di pensione vera e propria o in autonomia oppure attraverso l’aiuto di un patronato, Caf o professionista abilitato. Ad ogni modo, è bene specificare la prestazione cui si desidera accedere, una volta che si sta presentando la domanda. Ricordiamo come la pensione di vecchiaiai anticipata per lavoratori con invalidità pari o superiore all’80%, necessità di 12 mesi di finestra di attesa dal compimento dei requisiti anagrafici e contributivi. Sulla base di queste info, quini, il primo assegno pensionistico sarà erogato al compimento dei 57 anni per le donne ed al compimento dei 62 anni per gli uomini.

Controcopertina.com grazie alla nostra Redazione seria e puntuale siamo stati selezionati dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui. Oppure iscriviti sul nostro Gruppo Facebook dedicato alle pensioni cliccando qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *