Press "Enter" to skip to content

Pensioni 2020, i lavoratori precoci insorgono contro Salvini su Quota 41

Sono infuriati i lavoratori precoci contro Matteo Salvini perchè pare abbia promesso qualcosa in fase campagna elettorale che poi non ha mantenuto. Per questo motivo, molti utenti web facenti pare della categoria lavoratori precoci, pare che abbiano lasciato oltre 260 commenti su Facebook sotto un articolo incentrato su quota 100 e quota 41. 

Pensioni, Quota 100 e Quota 41

Ricordiamo che quota 100 è quella misura introdotta dal decreto 4/2019 che sostanzialmente da la possibilità di poter andare in pensione anticipatamente a tutti coloro che hanno raggiunto due requisiti ovvero uno anagrafico e l’altro contributivo. Possono andare in pensione con quota 100, tutti coloro i quali hanno compiuto 62 anni di età e maturato 38 anni di contributi. Quota 41 invece è una delle novità della riforma pensioni lega e Movimento 5 Stelle molto attesa dai lavoratori precoci perché darebbe proprio loro la possibilità di poter andare in pensione anticipatamente, soltanto avendo accumulato 41 anni di contributi a prescindere dall’età anagrafica.

Le promesse non mantenute di Matteo Salvini

Pare che in molti si siano scagliati contro Salvini, accusandolo di avere preso in giro tutti e anche troppo a lungo. L’ex Ministro pare avesse promesso durante la campagna elettorale due nuove misure molto interessanti quali Quota 41 e Quota 100, presentandole come delle misure che senza paletti li avrebbe comunque ricompresi, peccato che non sia stato così. Man mano si è capito come Quota 100 sarebbe stata possibile ottenere soltanto avendo compiuto 62 anni di età e 38 anni di contributi, requisiti che inevitabilmente tagliano fuori ancora una volta i precoci, nella maggior parte dei casi molto giovani, nonostante comunque abbiano alle spalle 41 anni di servizio. Quota 100, sostanzialmente avrebbe tagliato fuori anche le donne, che molto raramente riescono a raggiungere 38 anni di contributi richiesti.

Le proteste dei lavoratori precoci

Come abbiamo già avuto modo di vedere, sembra che molti utenti web si siano scagliati contro l’ex vicePremier Salvini. Ecco alcuni commenti: ” Ricordiamo che il Sign Salvini prima del voto indossò la nostra maglia 41. Promesse non mantenute come le accise sui carburanti”, scrive una lettrice. ” Ci ha gia’ presi in giro”, scrive un utente ed ancora “Ma come si fa a dare spazio a un ciarlatano come Salvini, ha fatto promesse per prendere consensi per poi partorire q100…Vergognoso!”. Anche Roberto Occhiodoro, l’amministratore del gruppo precoci sembra abbia voluto dire la sua. “E’ che onestamente mi da fastidio che uno come Salvini che ha preso per i fondelli i precoci andando in giro con la nostra maglietta quando doveva raccattare voti, continui a parlare di noi e di quota 41. Salvini aveva detto che la prima cosa che avrebbe fatto sarebbe stata quota 41. Ha fatto quota 100 che per noi precoci e’ stata un’ altra presa per i fondelli visto che a 62 anni non c’era arrivato quasi nessuno ma che la maggior parte aveva almeno 40 anni di versamento”, ha dichiarato Occhiodoro.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.