Press "Enter" to skip to content

Pensioni di invalidità e Bonus Covid-19, le compatibilità e i chiarimenti

Chi prende la pensione di invalidità qualora rientri tra le categorie che ne hanno diritto, può fare richiesta per il bonus €600 di aprile e per quello di €1000, erogato per il mese di maggio. E’ questo quanto stato stabilito dal decreto cura Italia con il quale sono stati previsti tutta una serie di aiuti economici per poter aiutare i lavoratori che sono stati danneggiati da questa emergenza da coronavirus. Ad ogni modo però, pare che questo decreto abbia fatto parecchio discutere per l’incompatibilità tra l’assegno ordinario di invalidità e le indennità che invece sono state riconosciute.

Secondo quanto è emerso, pare che il decreto cura Italia abbia riconosciuto questi bonus come degli aiuti cumulabili a trattamenti di invalidità civile, ma non con l’assegno ordinario di invalidità ovvero con la prestazione economica erogata ai lavoratori dipendenti e autonomi con infermità fisica o mentale tale da comportare una riduzione superiore ai due terzi della capacità lavorativa, purché con una contribuzione di almeno 5 anni. In un certo senso a sanare questa situazione e visto le numerose polemiche, è arrivato il decreto rilancio che ha reso compatibile l’assegno ordinario di invalidità con altri tipi di bonus riconosciuti proprio dal provvedimento. Ci sarebbero anche altre novità per il bonus riconosciuto dal decreto cura Italia e dunque il fatto che chi percepisce la pensione di invalidità potrebbe chiedere anche i 600 euro erogati per il mese di marzo.

Pensioni di invalidità compatibili con i bonus da Covid-19

Il decreto ha riconosciuto alcuni bonus per alcune categorie di lavoratori che hanno subito dei disagi economici per via delle misure che sono state introdotte dal governo per limitare i contagi da coronavirus. Il bonus confermato per il mese di aprile e riconosciuto anche un maggior numero di persone, ammontava a €600 ma nel mese di marzo l’importo è salito a €1000. Le partita IVA dovranno comunque dimostrare di avere subito una riduzione del fatturato rispetto al mese di aprile del 2019, riduzione che deve ammontare ad almeno il 33%.

Nell’articolo 87 del decreto rilancio, che è quello che in cui vengono elencate le cause di incompatibilità, si legge che le indennità erogate a causa del coronavirus sono compatibili anche con la pensione di invalidità. Sulla base di quanto detto quindi anche coloro che beneficiano dell’assegno ordinario di invalidità potranno presentare la domanda per il bonus 600 e 1000 euro. Attualmente però non sono state comunicate le modalità per come fare la domanda.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.