Pensioni, novità per il Covid: quali le notizie false e quali le vere?

Pubblicato il: 26 Maggio 2020 alle 12:59

In queste ultime settimane si è tanto parlato di coronavirus, di emergenza sanitaria ed economica e per questo motivo il governo si è concentrato maggiormente su come poter fronteggiare questa crisi. Tante sono state le misure emanate dal governo, volte a fronteggiare questa pandemia, non soltanto dal punto di vista sanitario ma che economico. Di pensioni purtroppo se ne è parlato ben poco e forse anche per questo motivo sono iniziate a circolare delle notizie false o comunque tendenziose, per seminare un po’ di panico tra coloro che sono già in pensione e tra chi spera di poterci andare al più presto.

Il coronavirus è vero che ha sconvolto le nostre vite non soltanto da un punto di vista sociale ma anche economico ed il Governo è stato costretto ad introdurre delle disposizioni di emergenza sintetizzate nei decreti cura Italia, liquidità e rilancio. In questi tre documenti bisogna andare a cercare delle notizie che siano vere ed affidabili riguardanti il tema pensioni. In queste settimane soprattutto sui social network, si sono diffuse tante notizie false riguardanti le pensioni e la riforma pensioni di cui tanto si è parlato nei mesi scorsi. Cerchiamo quindi di fare un po’ il punto della situazione, cercando di capire che cosa c’è di certo e cosa va smentito.

Pensioni, tutte le falsità che circolano in rete da qualche tempo

Come abbiamo già avuto modo di vedere, sono davvero tante le notizie sulle pensioni che vanno smentite. Chi ha diffuso queste notizie potrebbe averlo fatto volutamente quindi per creare confusione, oppure per aver male interpretato l’enorme. Ad ogni modo ciò che conta è che si tratta di vere e proprie bufale come quella riguardante il taglio degli assegni previdenziali maggiori di €1500.

Sembra che non ci sia alcuna legge o disegno di legge che preveda ciò. La stessa cosa vale per il presunto aumento dell’età pensionabile, per cui continuano a valere le norme riguardanti la legge Fornero. Va smentito anche l’aumento degli anni di contributi per la pensione anticipata a 42 e 10 mesi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne. Si è anche tanto parlato in queste settimane della cancellazione dell’Aape Social ed anche in questo caso si tratta di fake news. Ma quali sono quindi le notizie certe riguardanti il tema pensioni ad oggi?

Pensioni, le notizie vere

Innanzitutto tra le notizie vere che si sono diffuse in questi giorni ci sarebbe quella riguardante la doppia scadenza dell’ ape Social prevista per il 31 dicembre 2020 e di quota 100, previsto il 31 dicembre 2021. Ci sarebbe anche la possibilità che il governo decida di prorogare opzione donna per il 2020 che è anch’essa in scadenza, ma ad oggi non c’è ancora nessuna conferma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *