Principe Harry disposto a rinunciare al titolo pur di ritrovare la tranquillità con sua moglie Meghan Markle

Londra, gennaio amore rende ciechi, incauti e non conosce ragione. Neanche quella dei titoli reali, cui il principe Harry sarebbe disposto a rinunciare pur di ritrovare la tranquillità con sua moglie Meghan Markle. Ma il secondogenito di Lady Diana potrebbe davvero gettare alle ortiche il suo status di principe del Regno Unito, di duca del Sussex e di altezza reale per amore? A Buckingham Palace non sarebbe la prima volta: nel dicembre del 1936 re Edoardo, zio di Elisabetta, abdicò al trono per seguire il cuore e sposare Wallis Simpson, americana e divorziata come la Markle.

L’esperta: «Che cosa farebbe poi lui?»

Secondo l’esperta di reali Luisa Ciuni, però, i due uomini vivono situazioni molto diverse: «La felicità di Edoardo era ostacolata da una legge che gli impediva, essendo sovrano d’Inghilterra e quindi anche della Chiesa anglicana, di convolare a nozze con una donna separata. Non si può dire la stessa cosa di Harry, che di ostacoli per vivere al fianco della sua Meghan non ne ha», spiega la giornalista e scrittrice. «Se rinunciasse ai titoli e al suo ruolo nella famiglia reale inglese dovrebbe reinventarsi da zero, magari in America, ma non ha alcuna abilità nel mondo del lavoro. Sarebbe rischioso per il tenore di vita cui è abituato, perché non dimentichiamo che, per quanto si mostri umile e alla mano, è pur sempre un reale inglese».

Agli occhi di molti sudditi, il comportamento di Harry e Meghan non sembra tanto quello di due persone in difficoltà, bensì quello di una coppia capricciosa. «Dopotutto vivono in un cottage ristrutturato apposta per loro, viaggiano in tutto il mondo e sono pieni di privilegi», continua l’esperta. «Sopportare i giornalisti e qualche rito ufficiale di Palazzo potrebbe non essere così terribile».

Rischiano di pensarla così anche la regina e il resto della famiglia reale, che non hanno amato l’intervista rilasciata dai duchi del Sussex durante il loro viaggio in Africa. Meghan ha lanciato un grido di aiuto sostenendo di essere bersagliata dai media inglesi; lui ha ammesso di essersi allontanato dal fratello William e di soffrire per le difficoltà della moglie, in cui rivede l’angoscia della madre Diana. «Sicuramente dopo quelle dichiarazioni si sono isolati, ma bisogna ricordare che la regina ha dovuto gestire vicende peggiori. Basti pensare alle interviste che rilasciò Lady D per denunciare la crisi matrimoniale con Carlo; ma anche, più di recente, allo scandalo che ha investito il duca di York», sottolinea Luisa Ciuni.

Le difficoltà sono sotto gli occhi tutti

Per i duchi del Sussex, però, le difficoltà sarebbero talmente concrete che questo Natale non sono stati a Sandringham con la famiglia reale, come da tradizione: hanno preso il figlioletto Archie e sono volati negli Stati Uniti, dove vive la mamma di Meghan. La notizia, confermata anche da un comunicato ufficiale di Palazzo, parla chiaro: «È un segnale che il malessere tanto chiacchierato all’interno della famiglia esiste davvero», conferma l’esperta. L’annuncio ha scosso anche l’opinione pubblica: nonostante nel comunicato ufficiale si legga che si tratta di una «decisione che ha il pieno appoggio della sovrana».


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *