Pupo, da ormai tantissimi anni, riesce serenamente a gestire la sua doppia famiglia

Pubblicato il: 20 Giugno 2020 alle 9:41

I negozi hanno ripreso la loro regolare attività e Pupo ne ha approfittato per fare un po’ di shopping con la compagna Patricia. I due avevano evidentemente bisogno di un paio di scarpe nuove e, infatti, passano la maggior parte del loro tempo all’interno di un negozio di scarpe contemplando i modelli in esposizione per scegliere quelle giuste.

Durante la quarantena, Pupo ha dovuto destreggiarsi tra la moglie Anna, che vive insieme a lui e le figlie, e la sua amante ‘ufficiale’, Patricia Abati appunto, colei che vediamo al fianco del musicista in queste foto. Se ancora non lo sapeste, Enzo Ghinazzi, in arte Pupo, ha una relazione con due donne: sposato dal 1974 con la moglie Anna Ghinazzi, è legato da oltre trent’anni anche con la manager Patricia Abati. La vita di Pupo è effettivamente sempre stata sopra le righe.

L’apice della fama è all’inizio degli anni 80: nel 1980 partecipa al Festival di Sanremo con la canzone “Su di noi”, che diventa uno dei suoi pezzi più apprezzati. Problemi di vita privata legati alla sua passione/ma- nia per il gioco d’azzardo si ripercuotono anche sull’attività professionale. Nel 1989 Gianni Boncompagni lo scrittura per “Domenica In”, e grazie alla televisione Pupo riconquista la notorietà perduta. A far parlare di lui, poi, anche le sue scelte in campo sentimentale dato che il cantante di “Gelato al cioccolato”, come abbiamo detto, è bigamo.

Ma Pupo si definisce una persona vera e diretta, se ne sbatte delle convenzioni e, con rispetto, porta avanti un’esistenza che tuttavia fa storcere il naso ai benpensanti. E lui stesso che in un’intervista ha spiegato cosa significhi per lui vivere una vita da uomo libero, senza etichette né costrizioni: “So quanto io, mia moglie e la mia compagna abbiamo sofferto per difendere questa scelta.

Abbiamo scelto una. strada per non distruggere. Non condividiamo la stessa casa, non facciamo l’amore insieme. Viviamo in luoghi diversi e ci incontriamo, senza ostentazioni, quando devo stare con la mia compagna o con mia moglie. Questa è la mia vita e, pur non consigliandola a nessuno perché faticosa, mi ci sono trovato. Penso ne sia valsa la pena. Non me ne frega niente di certa gente che vive in maniera ipocrita. Mi sento una delle persone più oneste e pulite del mondo: non ho alcun tipo di frustrazione e desiderio represso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *