Riaprono tutte le regioni, avviata la fase tre della pandemia: l’Italia riparte

Pubblicato il: 3 Giugno 2020 alle 12:44

Oggi è il giorno dei giorni per gli italiani a cui è stata data ufficialmente l’opportunità di poter prendersi muovere da una regione all’altra, poter camminare senza mascherina nella regione dove è concesso… ma il virus è ancora in circolazione, dato che solo 8 regioni hanno registrato contagi zero in questi ultimi giorni.

Fase tre della pandemia

Il 2020 è un anno destinato a rientrare nei libri di storia per via di quella che è la pandemia da Coronavirus che ha messo in ginocchio non solo l’Italia ma il mondo intero. Il Codiv-19 è stato un virus che ha spezzato diverse vite, che ha chiuso in casa il mondo rimasto fermo per mesi. Si tratta di momenti difficili che, a quanto pare, stanno per giungere al termine.

Come annunciato tempo fa e definito anche nel sito web del Governo, ecco che oggi l’Italia riparte, non a caso ecco che qui è possibile leggere: “A partire dal 3 giugno sarà nuovamente consentito spostarsi tra regioni diverse per qualsiasi motivo. Gli spostamenti interregionali potranno comunque essere limitati, solo con provvedimenti statali (decreti del Presidente del Consiglio dei ministri o ordinanze del Ministro della salute), in relazione a specifiche aree del territorio nazionale, secondo principi di adeguatezza e proporzionalità al rischio epidemiologico effettivamente presente in dette aree”.

Il Coronavirus non è sconfitto

In queste ore piene di gioia, con gli aeroporti pieni, la gente in strada e le famiglie riunite anche in regioni diverse, insieme a coloro che finalmente sono potuti anche tornare a casa dopo aver atteso che le regioni potessero essere riaperte… ecco che il messaggio che gli esperti, insieme ai politici, stanno cercando di far passare è quello della prudenza.

L’Italia è entrata ufficialmente nella fase tre della pandemia ma quanto detto non vuol dire che il Coronavirus è stato sconfitto. Non a caso, restano in atto le norme di distanziamento sociale e la mascherina obbligatoria in alcune regioni dove si sono registrati i casi più gravi.

“Una data significativa”

A commentare l’avvio della fase tre della pandemia è stato anche il Ministro degli Esteri, Luigi Di Magio, che nella sua pagina Facebook ha scritto: “Quella di oggi è una data molto significativa, da oggi infatti gli italiani potranno muoversi liberamente in tutto il Paese, tra tutte le regioni. Questo è anche un messaggio importante, di rassicurazione, che diamo come Italia al mondo intero. Un Paese che riparte e si appresta a tornare alla normalità. L’apertura totale del Paese ci permette di mostrare agli Stati esteri un’Italia unita e compatta, all’interno della quale è possibile muoversi liberamente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *