Romina Power dopo il dolore per Ylenia Carrisi arriva quello per la sorella Taryn

Pubblicato il: 5 Luglio 2020 alle 7:21

Sarà una triste estate per Romina Power. La cantante ha perso la sorella minore, Taryn, alla quale era legatissima. È stata proprio Romina ad annunciare il lutto con parole toccanti: «Mia sorella ha raggiunto i nostri genitori. Era a casa sua, nel Wisconsin, circondata dai suoi quattro figli e dai quattro nipoti.

Ci ha lasciato un essere luminoso, una madre amorevole, una nonna eccezionale e una sorella unica e speciale per il suo umorismo, la sua generosità, il suo amore per la natura e gli animali. Non potevo avere una sorella migliore in questa vita!». Poi, ospite della conduttrice Mara Venier a Domenica in, ha detto tra le lacrime: «Non è giusto che Taryn se ne sia andata prima di me che sono più grande. Tra noi, mia sorella era la migliore in tutto».

Aveva valori solidi

La donna è stata stroncata da una grave forma di leucemia, dopo una dura battaglia in cui ha cercato di reagire alla malattia con coraggio. Aveva 66 anni, spesi in un’esistenza libera, senza mai perdere di vista valori come la solidarietà verso i deboli e il rispetto per Cambiente. Dopo il primo matrimonio con il regista Norman Seeff- padre della sua primogenita, Tai, nata nel 1978 – ebbe una relazione con il musicista Tony Fox Sales. Da lui ha avuto altri due figli: Anthony Tyrone, nel 1982, e Valentina, Tanno dopo. Si unì poi al capo indiano William Greendeer, dal quale ebbe un’altra figlia, Stella Bianca, nel 1996.

Comprensiva, sensibile e a suo modo saggia, nonostante l’instabilità sentimentale, Taryn è stata per Romina un valido sostegno, soprattutto nella tragedia della scomparsa di Ylenia, la nipote prediletta che le somigliava per i capelli biondi e gli occhi chiari, svanita in circostanze misteriose a New Orleans nel 1994. La fine di Taryn lascia un altro vuoto incolmabile nel cuore di Romina, già colpita come madre e, di recente, come moglie.

Per quanto abbia sostenuto che la reunion con l’ex marito Al Bano fosse solo di natura professionale, ha sempre lasciato intendere che tra lei e Carrisi esistesse comunque un legame indistruttibile. Fino a quando, di recente, il cantante ha detto chiaramente: «Io, Loredana Lecciso e i nostri figli, Jasmine e Bido, siamo una famiglia». La Power è una donna orgogliosa e certo non si lascerà mai andare a pubblici rimpianti, ma deve avere avvertito un senso di distacco e di solitudine, destinato ad acuirsi con la perdita della cara sorella. Per comprendere l’intensità del loro legame bisogna risalire all’infanzia difficile: prima la separazione dei genitori, poi la morte prematura del padre, il divo del cinema Tyrone Power.

Erano, almeno in apparenza, bambine fortunate, ma crebbero senza la guida patema, in balia di | una madre scomoda, la star Linda  Christian, bellissima ed egocentrica, sempre circondata da corteggiatori famosi. E ce le immaginiamo, all’epoca, Taryn e Romina, j strette Luna all’altra, un po’ smarrite, con la struggente voglia di j quella famiglia che non avrebbero i mai avuto. Crescendo le loro strade si separarono, ma rimasero sempre in contatto.

Romina, prima attrice, poi cantante, nel 1970 sposò Al Bano e si trasferì a Cellino San Marco. Taryn la seguì e visse a Roma: negli anni Settanta recitò in vari film e alimentò la cronaca rosa, prima di rientrare negli Stati Uniti, per un flirt con Lucio Battisti. Romina, che da tempo si è avvicinata al buddismo e quindi crede nella reincarnazione, conserva una speranza nel cuore: poter ritrovare in qualche modo la sua  “sorellina” in un’altra dimensione  spirituale. In un mondo d’amore,
| lontano dalla tristezza degli ab- : bandoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *