San Cataldo, arrestato per violenza sessuale su minori titolare di un bar

ll titolare di un bar a San Cataldo avrebbe ricattati alcune dipendenti, anche minorenni, per farle lavorare nel suo locale

Nelle ultime ore il piccolo paese di San Cataldo, nella provincia di Caltanissetta in Sicilia è sotto shock per alcune rivelazioni da parte di alcune ragazze. Delle giovani minorenni sono state costrette per un lungo tempo ad avere rapporti sessuali con il proprio datore di lavoro, pur di non perdere l’impiego e la paga. Si tratta precisamente di un 49enne, proprietario di un bar della cittadina.

Le ragazze, hanno mantenuto il silenzio fino ad oggi sia per la vergogna che per paura stessa di non poter più lavorare. Ora i Carabinieri, dopo le dovute e accurate indagini, hanno predisposto agli arresti domiciliari l’uomo e lo hanno arrestato per violenza sessuale.

La denuncia di un fidanzato della vittima

Il titolare di un bar a San Cataldo, a Caltanissetta ha abusato della propria posizione di datore di lavoro,  per avere rapporti fisici con le due dipendenti, tra l ‘altro minorenni. All’epoca dei fatti, le ragazze che oggi hanno raggiunto la maggiore età sono state costrette a consumare atti sessuali contro la loro volontà.

L’indagine sugli abusi è nata dietro la denuncia del fidanzato di una delle vittime, che nell’estate del 2017 durante i turni di lavoro subiva continui apprezzamenti fisici e proposte indecenti. L’uomo si sarebbe spinto oltre, fino a invitarla nella sua abitazione dove lì si è consumata la violenza.

Stando al racconto delle ragazze, intimorite dall’atteggiamento del 49enne e soprattutto per paura di perdere il loro lavoro hanno taciuto per anni, tenendo tutto nascosto. A far partire l’indagine il fidanzato di una delle vittime che ha deciso di dare giustizia a chi come la sua compagna è stata costretta a tacere. Infatti, quest’ultima ha trovato coraggio nel raccontare agli inquirenti i dettagli, proprio grazie al suo fidanzato.

Altre colleghe abusate dall’orco durante l’orario di lavoro

La giovane, nel frattempo era venuta a conoscenza che anche un’altra collega si è trovata nelle sue stesse condizioni, subendo gli abusi dell’orco. Le indagini, condotte dai Carabinieri di San Cataldo e coordinate dalla Procura della Repubblica di Caltanissetta hanno portato alla luce altri episodi di violenza. Infatti, sono state ascoltate anche altre ragazze che hanno svolto un lavoro presso lo stesso bar e che erano state vittima di violenza. L’uomo, per adesso, è stato condotto agli arresti domiciliari ed è accusato di violenza sessuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *