Selvaggia Lucarelli, ancora pesanti offese alla D’Urso: è da vomito…

E’ davvero un fiume in piena Selvaggia Lucarelli, che nelle ultime ore continua a condividere sui social il suo forte disappunto per i programmi di Barbara D’Urso. La giornalista non stupisce affatto quando attacca qualcuno perché ogni volta si esprime senza peli sulla lingua, andando dritta al sodo e spesso anche in modo pesante.

Il suo bersaglio, ora, ancora una volta sembra essere la conduttrice Mediaset. Dopo aver giudicato il modo in cui ha mandato in onda le vicende familiari di Fabrizio Corona, Nina Moric e del loro figlio, Carlos questa volta nel mirino di Selvaggia è finita per la pubblicità fatta alla signora Angela di Mondello. Andiamo a vedere cosa è successo.

Selvaggia Lucarelli critica la D’Urso per aver dato pubblicità a Angela di Mondello

Barbara D’Urso molto probabilmente si sarà abituata alle varie critiche che riceve da parte della Lucarelli. Quello di ieri, come del resto anche gli altri, è apparso molto pesante. La giornalista non ha gradito che la conduttrice abbia dato spazio alla signora Angela di Mondello, conosciuta a tutti per il suo Non c’è ne covvidi. La signora che già in passato ha avuto problemi con la giustizia è stata convocata in questura, ieri per aver fatto una videoclip  in cui tutti sono senza mascherina e in assembramento.

A questo punto, dopo aver visto il video, la nota giornalista si è subito scagliata contro Barbara D’Urso per aver mandato in onda il video dando una cattiva pubblicità. Queste le sue parole: “Questa roba non è trash, è oscena… E va ringraziata ancora una volta ‘Babbara’, che ha trasformato un’ignorante pure negazionista in un fenomeno di colore. Pericoloso…”.

L’articolo della giornalista contro la conduttrice Mediaset

Ancora una volta Selvaggia ha attaccato Barbara D’Urso e il modo in cui fa pubblicità in questo caso a Angela di Mondello. Non ce n’è pudore. Un giorno bisognerà scrivere un libro sui danni che una certa televisione ha fatto negli anni e che erediteranno le generazioni successive, danni i cui residui di ignoranza elevata a mito sopravviveranno in un osceno substrato culturale e sociale per lungo tempo. 

La signora di Mondello è un esempio di come ciò che andrebbe guardato al massimo come un monito viene trasformato in fenomeno di colore, ha scritto ancora. Per ora, la D’Urso non ha ancora risposto alle critiche della giornalista ma sono tanti i fan della conduttrice che ora vorrebbero una sua reazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *