Sintomi del Coronavirus: cosa non bisogna sottovalutare?

La paura del contagio del Coronavirus sta continuando a tenere banco nel mondo delle news per via della facilità con cui si è diffuso il contagio nella nostra nazione, dopo quello che è successo in Cina. La domanda che in questi giorni ognuno di noi si sta ponendo è la seguente: quali sono i sintomi da non sottovalutare in questi giorni?

Paura del contagio del Coronavirus

Come abbiamo avuto modo di spiegare in questi giorni, stiamo vivendo un momento davvero particolare nella nostra nazione per via del contagio da Coronavirus. Quella che era un’emergenza sanitaria solo in Cina, velocemente ha bussato alla porta dell’Europa e in pochissimo tempo è diventata una pandemia dalla quale sta diventando davvero difficile difendersi.

In molte persone si stanno lasciando trascinare dal vortice del panico, sentendo su di sé quelli che sono i sintomi tipi del contagio che solitamente si manifestano tra il secondo o quinto giorno del contagio, o comunque entro il quattordicesimo che il tempo massimo stimato dagli scienziati. Le raccomandazioni comunque sia restano sempre le stesse: nel momento in cui si comincia a stare male, mai recarsi al pronto soccorso, ma chiamare il medico curante o i numeri verdi che sono stati messi a disposizione come linea diretta.

Sintomi del Coronavirus

Nel corso di questi sono state diverse le notizie diffuse in merito a quelle che potrebbero essere i sintomi derivanti dal Coronavirus, simili a quella che potrebbe essere una qualsiasi influenza di stagione e quindi: tosse e febbre.

Nel momento in cui si presentano questi sintomi, il consiglio è quello di evitare che si aggravino e mettersi in contatto con chi di dovere e procedere secondo quelle che sono i protocolli. Nel frattempo, ecco che i medici stanno cercando di avvisare i propri pazienti e la nazione che il Coronavirus potrebbe anche svilupparsi con altri sintomi che magari sono stati sottovalutati.

Coronavirus, sintomi meno comuni

In un momento così particolare per la nostra nazione, la paura è quella di non essere in grado di riconoscere i sintomi del Coronavirus in tempo. In queste ore in molti hanno ricercato sul web i possibili sintomi derivanti dal contagio, che a volte possono essere diversi da quelli che si stanno manifestando e che sono simili a quelli del raffreddore in una prima fase.

Secondo quanto reso noto anche da Aciclico, è possibile che tra i sintomi si possano manifestare anche quelli della dissenteria e nei bambini anche la presenza di vomito frequente. Motivo per cui è sempre necessario rivolgersi al proprio medico curante, ma senza correre in ospedale se non è davvero necessario.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.