“Sono stato abusato diverse volte…”: Anticipazioni Verissimo. Da Silvia Toffanin il dramma di Lapo Elkann

Pubblicato il: 11 Settembre 2020 alle 4:55

Grandissima attesa per la prima puntata di Verissimo in onda sabato 12 settembre su Canale 5. Silvia Toffanin è pronta a cominciare una nuova avventura, e a incontrare tanti nuovi personaggi Vip. L’improvvisa sospensione del programma, a causa dell’emergenza Covid 19, aveva lasciato tutti con l’amaro in bocca, ma adesso la splendida ex letterina di Passaparola è pronta per tornare in tv.

Dal web, grazie alle anticipazioni, abbiamo scoperto chi incontrerà nella puntata di domani. Oltre alla sua collega Federica Panicucci, che svelerà in anteprima la data del suo matrimonio, la conduttrice incontrerà Lapo Elkann.

Lapo Elkann, è senza dubbio uno dei personaggi più ambiti del mondo dello spettacolo. La sua vita sin da piccolo non è mai stata facile e per la prima volta davanti alle telecamere di Verissimo ha svelato segreti mai detti prima.

Lapo Elkann confessa a Silvia Toffanin gli abusi in collegio

Il nipote di Giovanni Agnelli , è stato spesso al centro della cronaca rosa e non solo, per via di numerosi scandali. Un uomo ricco ma pieno di fragilità che lo hanno portato quasi alla distruzione.  Le sue parole hanno lasciato a bocca aperta Silvia Toffanin che mai si sarebbe aspettata una rivelazione del genere. Lapo ha raccontato che in passato ha subito abusi e questo ha cambiato per sempre la sua esistenza.

“A 13 anni hanno abusato più volte di me. La mia sensibilità e la mia grande forza di volontà mi hanno aiutato. Non ho paura delle mie fragilità. Ho imparato ad accettare me stesso e a chiedere aiuto. C’è voluto del tempo ma oggi sto bene con chi sono. Quando sei solo, ad un certo punto la fragilità non sai come affrontarla.”

La dipendenza dalle droghe e l’amore per la sua nuova compagna

Dopo aver confessato gli abusi subiti in collegio all’età di 13 anni, Lapo Elkann ha parlato anche di un altro problema, ovvero la sua dipendenza dalle droghe.

“Le sostanze ti distruggono la vita ed io di problemi ne ho avuti. Per me l’uso di sostanze era un anestetizzante. Anestetizzavo un dolore che sentivo in me. Purtroppo ne ho pagato più volte le conseguenze… Io di male me ne sono fatto abbastanza da solo, d’ora in poi voglio altro”.

Per anni, il nipote di Gianni Agnelli come lui stesso ha dichiarato nell’intervista ha cercato di colmare quel dolore e senso di vuoto negli stupefacenti. Però, come accade sempre, anche lui si è visto vicino alla morte. Ora, tutto sembra essere passato e ad oggi si dichiara un uomo diverso.

“Ora comunque sono molto felice, ho una fidanzata portoghese molto simpatica e diversa da tutte le donne che ho avuto in passato. Amerei diventare papà, ma ho paura. Non voglio fare un figlio tanto per farlo, ma voglio incontrare la donna della mia vita per poi fare un figlio con lei”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *