Treno si scontra con un suv e deraglia con 180 passeggeri a bordo: ci sono morti (Video)

Pubblicato il: 3 Giugno 2020 alle 4:01

Il video a fine articolo. Due persone sono morte dopo che un treno Alvia Ferrol-Madrid ha subito una collisione con un SUV. Il turista alla guida del veicolo era caduto sulle rotaie da un cavalcavia e aveva fatto deragliare il treno . Le vittime fatali sono il macchinista e il conducente del veicolo precipitato, un uomo di 89 anni, secondo quanto riferito dalla delegazione del governo di Castilla y León.

L’incidente è avvenuto pochi minuti prima delle 16:11 ore sulla linea Zamora-Ourense, all’altezza della base ad alta velocità La Hiniesta su Alvia 11553, che è partita alle 11:37 e ha raggiunto la sua destinazione il 18:02. L’ingegnere, circa 32 anni, che era in addestramento, è morto sul posto nonostante le manovre di rianimazione che ha subito. Mentre il suo compagno di 55 anni è stato trasferito da Mobile UVI all’ospedale Virgen de la Concha di Zamora, e lì rimane ammesso in terapia intensiva, come riferito dal delegato del governo, Javier Izquierdo, che ha viaggiato nel luogo di agisce.

Tutti i passeggeri del treno, 158 secondo Renfe e Adif – sebbene ci fosse una diatriba in termini di numero – sono stati “incolumi”, tranne cinque che hanno riportato lievi ferite. I medici e la delegazione del governo affermano che i pazienti trattati hanno subito alcuni colpi, colpi di frusta o episodi di ansia, ma “nessuno ha avuto lesioni gravi “, ha confermato 112 Castilla y León a 20 minuti, sito spagnolo.

D’altra parte, i passeggeri che sono rimasti incolumi sono stati evacuati dal treno e trasferiti dagli autobus ai loro punti di destinazione.  Per quanto riguarda le cause dell’incidente, “sono ancora sconosciute” in attesa dei risultati dell’indagine. Ci sono state diverse chiamate al servizio di emergenza di Castilla y León che hanno avvisato dell’incidente. E poi la sala operatoria del 112 ha avvertito la Guardia Civile (COS), i Vigili del Fuoco di Zamora, la Croce Rossa, che ha inviato un’ambulanza per il supporto vitale di base, e Emergencias Sanitarias-Sacyl, che ha inviato due elicotteri sulla scena. medicalizzato, due ambulanze di supporto vitale di base e una terapia intensiva mobile.

Il treno ha rispettato le misure stabilite dallo stato di allarme, secondo il delegato del governo, Javier Izquierdo, e l’occupazione è stata del 50% , che è ciò che è consentito al momento e mantenendo anche tutte le misure di sicurezza. Inoltre, ha trasmesso le condoglianze alle famiglie dei due decessi e confida nella pronta guarigione del guidatore gravemente ferito, nonché delle altre lesioni minori che sono state registrate e che sono state evacuate dalla Croce Rossa e da 112 servizi.

Ha anche ringraziato il “magnifico lavoro” dei funzionari pubblici che hanno agito nell’incidente e di coloro che stanno lavorando per chiarire le cause dell’incidente, nonché il lavoro di Adif e Renfe, il cui obiettivo è di aprire la strada e ripristinare la circolazione prima. Il ministro dei trasporti, della mobilità e dell’agenda urbana (Mitma), José Luis Ábalos, questo pomeriggio ha espresso le sue condoglianze alle famiglie dei due defunti: “Le mie condoglianze per le loro famiglie”.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *