Vittorio Sgarbi a La Pupa e il secchione, Mediaset lo censura: sui social lui commenta l’accaduto

Nella serata di ieri martedì 7 gennaio è andata in onda la prima puntata del programma La pupa e il secchione e tra gli ospiti ci sarebbe dovuto essere Vittorio Sgarbi. A quanto pare però Il critico d’arte non è apparso in puntata, nonostante comunque avesse già registrato diverse clip. Ma cosa è accaduto? Per quale motivo Vittorio Sgarbi non è più apparso in puntata nonostante avesse già registrato qualcosa? A chiarire queste circostanze c’ha pensato il diritto interessato, il quale nella mattinata di oggi ha pubblicato su Facebook un post che in realtà sarebbe stato pubblicato dal suo ufficio stampa, chiarendo la situazione.

Sgarbi a La pupa e il secchione, ma lui non appare in puntata

Secondo le parole di Sgarbi,  Mediaset avrebbe deciso di censurarlo per via della sua recente candidatura alle elezioni regionali in Emilia Romagna. Facciamo un passo indietro spiegando il ruolo che avrebbe dovuto avere Sgarbi in questa trasmissione La pupa e il secchione che è tornato dopo tanti anni proprio nella serata di ieri 7 gennaio su Italia 1.Il critico d’arte avrebbe avuto un ruolo di trasmettere e diffondere attraverso questa trasmissione arte e cultura tra i protagonisti dello stesso reality. Per una volta quindi la sua persona non sarebbe servita a generare caos e polemiche, come accade nella gran parte delle sue apparizioni in programmi televisivi. Ad ogni modo, nonostante comunque si trattasse di registrazioni del tutto tranquille e di cultura, queste scene con lui protagonista non sono andate in onda.

Sgarbi censurato da Mediaset diffonde messaggio su Facebook

Sgarbi ha così spiegato di essere stato censurato da Mediaset per alcune questioni politiche legate alla par condicio visto che da poco si è candidato alle elezioni regionali in Emilia Romagna e quindi per questione di correttezza e di rispetto nei confronti degli altri candidati non può apparire in trasmissioni televisivi. Questa decisione pare che non sia stata per nulla apprezzata dal critico d’arte, il quale attraverso il suo ufficio stampa ha pubblicato un messaggio commentando l’accaduto, definendo l’atteggiamento di Mediaset inaccettabile visto che la sua presenza era soltanto finalizzata a diffondere dei messaggi di cultura e quindi positivi.

Poi Sgarbi avrebbe preso come esempio il caso di Rula Jebreal che nonostante comunque ci siano stati in questi giorni varie polemiche salirà ugualmente sul palco di Sanremo e la Rai non ha apportato alcuna censura. Molti i commenti apparsi sotto a questo post pubblicato da Vittorio Sgarbi e in tanti pare che si siano schierati a favore del giornalista, definendo questa questa televisione un po’ troppo pesante e rigida su alcune questioni.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *