Ylenia Carrisi, la verità sulla scomparsa della figlia di Albano: la ragazza è diventata mamma?

Pubblicato il: 2 Giugno 2020 alle 7:24

Albano e Romina, anche se in modo diverso, non hanno mai smesso di cercare la figlia Ylenia inghiottita da nulla nel 1993 mentre si trovava nella città di New Orleans. Sono state tante le indagini fatte sulla scomparsa di Ylenia, con annesse segnalazioni… ma oggi ecco arriva anche la rivelazione sul presunto marito.

Ylenia Carrisi: la scomparsa

Nel momento in cui si parla del caso riguardante la scomparsa di Ylenia Carrisi è impossibile non fare riferimento alle tante ipotesi che ruotano attorno alla figlia di Albano e Romina. In varie occasioni si è parlato di una possibile vita della donna in Argentina, dove gestisse un ranch e vivesse come madre di due bambine, successivamente si è parlato di lei anche come giardiniera in un convento in Arizona che avrebbe poi lasciato per raggiungere l’India.

Una delle ipotesi più attendibili sulla scomparsa di Ylenia è stata ritenuta quella del detective Crescentini, secondo il quale la figlia della famosa coppia di cantanti sarebbe stata inserita in un programma di protezione testimoni. Al momento, l’unica cosa certa riguarda il fatto che la donna sia scomparsa il 31 dicembre del 1993 dalla città di New Orleans.

La nuova verità

Dunque, cosa sia successo davvero alla figlia di Albano e Romina sembra essere un vero e proprio mistero, nessuno sa dove si trovi e né tanto meno cosa le possa essere successo.

A tenere banco nel mondo del gossip internazionale troviamo l’indagine che avrebbe fatto Ricardo Zucchi, il quale torna a parlare del caso, il quale già diverso tempo fa non era stato ritenuto attendibile nelle sue dichiarazioni. A trattare con le dovute ‘distanze’ il caso è stato il conduttore di TeleCinco che ha dichiarato: “L’italiano Ricardo Zucchi assicura di aver visto Ylenia Carrisi in più di 20 occasioni a Santo Domingo. Secondo quanto dice, la prima volta che ebbe l’occasione di vedere senza alcun tipo di dubbio Ylenia fu nel 1995”.

“Migliore amico del marito di Ylenia”

L’ipotesi di Ricardo Zucchi però sembrerebbe quasi confermare l’indagine di Crescentini, anche se in nessuno dei due casi è poi arrivata la conferma di ciò.

Il conduttore di TeleCinco, successivamente, continua dicendo: “Dal canto suo, Ricardo aveva cominciato a frequentare l’isola di Santo Domingo perché aveva una relazione con Luis Taveras, un tenente di polizia dominicano. Quest’ultimo era ed è il miglior amico di Alexander Suero Alvares, dominicano e marito di Ylenia. Anche se è dell’isola il suo soprannome è ‘Gringo’. Si tratta di un soggetto di 45 anni, nero, attraente e senza alcun lavoro conosciuto. È sempre accompagnato da una scorta della polizia nazionale (almeno 4 persone) e non si separa mai da Ylenia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *