Angelo Russo chi è? Età, finale, moglie, figli e vita privata e fiction

Come ogni giorno arriva l’appuntamento con i soliti ignoti – di ritorno programma condotto da Amadeus. Ricordiamo che anche quest’anno l’ipotetica vincita Andrea tutta devoluta in beneficenza, anche quest’anno i concorrenti saranno vip. Cerchiamo di scoprire insieme qualcosa di più sul fantastico attore Angelo Russo

Angelo Russo: chi è

Angelo Russo nasce a Ragusa il 21 ottobre 1961, da madre napoletana e padre siciliano. Fin da piccolo ha una grande passione per la recitazione e comincia ad esibirsi in alcuni locali.
A 16 anni però decide di scappare di casa perché i suoi genitori ostacolano il suo amore: soprattutto il padre gli risponde che deve trovarsi un lavoro vero.
Arrivato a Roma senza nessun appoggio comincia a vivere in una baracca con gli zingari; una vita piuttosto difficile fino a che non riesce ad ottenere il ruolo che gli ha dato successo: l’agente Catarella ne Il Commissario Montalbano.   Lavora anche nel mondo del cinema  come Il pesce innamorato di Leonardo Pieraccioni.

A soli sedici anni Angelo scappa di casa e si trasferisce a Roma in cerca di fortuna, “Vivevo in una baracca con gli zingari […] Mangiavo là, era come una famiglia.

Dopo diverso tempo passato recitando in opere teatrali, televisive e cinematografiche minori (prende parte anche a Il capo dei capi), ottiene finalmente un ruolo degno del suo talento comico.

Angelo Russo, Il commissario Montalbano e la popolarità

Angelo raggiunge infatti la fama nazionale grazie alle sue gag demenziali nel ruolo dell’agente Cattarella ne Il commissario Montalbano. I quadretti comici del suo personaggio si basano sugli equivoci linguistici che si generano, parlando velocemente in dialetto, al telefono. Nel 2019 diventa concorrente della nuova edizione di Ballando con le stelle.

Angelo Russo, la vita privata

Angelo è molto riservato riguardo la sua vita intima. Il comico ragusano è sposato e ha una figlia, Leandra, che ritiene la sua musa e salvatrice. Così racconta il suo provino per Il commissario Montalbano:

Dopo che avevo inventato il personaggio a casa, provando con mia moglie, ho scoperto che la parte era già stata assegnata. E allora mi sono detto <<E che vado al provino a fare u pupu? Non ci vado!>>, per fortuna mia figlia Leandra, che è la mia musa, mi ha convinto ad andare lo stesso.”


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *