Antonella Clerici e il compagno Vittorio Garrone a Portofino nell’hotel da mille euro a notte

L’amore è davvero miracoloso. Ha il potere di fermare il tempo, di mantenere vivi gli entusiasmi, intatta la bellezza e immutati gli slanci, come i sorrisi, gli sguardi, gli abbracci. Ma, soprattutto, riesce a donare a ogni momento, anche il più semplice e banale, una luce speciale, a rendere straordinarie anche le piccole cose: una passeggiata all’aria aperta, un pranzo al ristorante, una chiacchierata lungo il mare.

È così per Antonella Clerici e il compagno Vittorio Garrone, che hanno trascorso un romantico fine settimana a Portofino: relax e piacere di stare insieme, certo, ma non solo: i due si sono lasciati andare anche ai piaceri gastronomici. Peccati di gola da intenditori.

Antonella e Vittorio sono legati dal 2016, cinque anni ormai, ma chi li ha incrociati mentre passeggiavano per le vi fanno questo effetto: rendono tutto lieve e intenso. Illuminano e colorano ogni singolo istante. Sarà un caso, ma la conduttrice di È sempre mezzogiorno per il suo tempo libero ha scelto di indossare una blusa leggera piena di fiori che, immaginiamo, rispecchi pienamente la primavera che ha nel cuore.

«Sono molto serena, forse si capisce», aveva detto tempo fa Antonella a Gente parlando del rapporto che la lega a Garrone, specificando che, accanto a lui, da una parte era tornata ragazzina nello spirito e dall’altra era cresciuta capendo che essere innamorata significa sentire totale complicità con il partner e aver voglia di guardare lontano insieme. «Vittorio e io siamo molto simili per atteggiamenti e valori. Ci siamo regalati la serenità, la condizione migliore nella quale vivere», ci aveva confidato.

Serenità e voglia di condividere tutto: dai progetti per il futuro che li vedrà sempre più uniti, tanto che qualcuno sostiene che prima o poi, magari a sorpresa, si sposeranno per dare un suggello definitivo al loro amore, alla quotidianità nella loro casa nel bosco, ad Arquata Scrivia, dove Antonella si è trasferita oltre un paio di anni fa con la figlia Maelle, dopo aver lasciato Roma: una scelta d’amore ma anche di stile di vita, una adesione spontanea e totale ai gusti e alle passioni di Vittorio, che si vede anche nelle immagini esclusive di queste pagine.

Antonella e Vittorio hanno pranzato nel ristorante all’interno dell’hotel Splendido Mare, il DaV Mare, a cui hanno dato un’impronta e nuova vita gli chef del tristellato locale bergamasco Da Vittorio. Il menu è strepitoso: pesce, frutti di mare, i piatti tradizionali liguri che si affiancano ai famosi paccheri alla Vittorio e al risotto mantecato al pesto, gamberoni ed emulsione di pomodoro.
Antonella e Vittorio sono buongustai.

Lei poi, grazie al suo programma quotidiano nella fascia del mezzogiorno, è praticamente ambasciatrice italiana del piacere della tavola, delle ricette e del gusto. Seduti a un tavolo all’aperto, hanno ordinato una portata di pesce con aragosta, accompagnata da vino bianco e si sono fatti coccolare anche con il dolce, scegliendo i cannoncini riempiti al momento di crema pasticcerà.

Ma è un bacio di Vittorio alla sua donna (e probabilmente una frase sussurrata all’orecchio!) a dare alle prelibatezze servite a tavola un sapore ancora più speciale. Lo dicevamo prima: la coppia è innamoratissima, come lo era ai primi tempi d’amore, e non manca occasione di testimoniare con gesti, effusioni e frasi pubblicate sui profili Instagram di Antonella e del compagno la profonda unione. Per esempio, il 27 aprile, in occasione del compleanno di Garrone, Antonella ha scritto questa tenera dedica sui social: “Auguri amore mio. La nostra felicità: noi, i nostri figli, i cani, il bosco.

Ci completiamo. Forever”. E Garrone, che spesso rivolge complimenti social alla sua amata, pubblicandone primi piani corredati da “Ma quanto sei bella!”, tempo fa ha postato una loro immagine la cui didascalia è una semplice frase che racchiude tutto: “Sorriso e cuore, noi ci bastiamo sempre”.

Antonella d’altra parte ripete spesso che la vita le ha riservato una sorpresa grande, facendole incontrare Vittorio nell’età della maturità piena. Una unione che cresce sempre di più, che la appaga, la completa, che le dona quello stato di benessere evidente agli occhi che, a nostro giudizio, lei merita davvero.

A Gente un giorno ha confidato che Vittorio un giorno le ha regalato una clessidra, simbolo del suo fascino e del loro amore. «Per lui io sono una donna senza tempo e il nostro legame è eterno», ci spiegò emozionata.

Le foto che pubblichiamo sono, in effetti, testimonianza di un legame solido. Ai più romantici non resta che attendere che i tempi siano maturi, che un “sì” li unisca indissolubilmente. Così da aggiungere alla loro primavera del cuore il delizioso profumo dei fiori d’arancio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *