Can Yaman, lasciato al suo destino dall’esplosiva Diletta Leotta

Can Yaman, lasciato al suo destino dall’esplosiva Diletta Leotta. L’espressione mesta delle ultime apparizioni pubbliche dell’attore turco, le posture un po’ sghembe, l’aria triste nello sguardo paiono confermare il rumor circolato in questi giorni, ovvero che sia stato visto piangere disperato per strada.

Quando gli tocca presentarsi sui red carpet, non riesce ad accontentare “il ricco e il cardinale”… E la sua barba prolifera incolta come il suo cattivo umore. Mentre la nostra Leotta (libera) ha ripreso in pugno il microfono di Dazn e,  senza nascondere una certa spavalderia, sorride ammiccante alle telecamere. un giorno si iniziasse a pensare che le donne sono davvero libere di fare quello che vogliosi  no, proprio come un uomo, senza giustificarsi».

CASA PERICOLOSA

Diletta Leotta sottolinea inoltre che l’attenzione morbosa alla sua privacy intacca anche la sua reputazione: «L’attenzione, spesso, si sposta dalla mia professionalità a degli aspetti futili, che non dovrebbero creare notizia, che non sono rilevanti perché sono cavoli miei». Denuncia con fermezza le immagini scattate all’Interno della sua abitazione attraverso un drone: «È reato, non mi sento più libera dentro casa, sto cambiando casa perché la situazione è invivibile, è impegnativo non sentirsi liberi in casa propria».

E VOGLIO PROPRIO VEDERE COME VA A FINIRE

“La speranza non consiste nella convinzione che qualcosa andrà bene, ma nella certezza che qualcosa ha senso indipendentemente da come poi, di fatto, andrà a finire”. La conduttrice sportiva ha citato Vaclav Havel, ex presidente della Repubblica Ceca, per illustrare ai suoi followers la sua visione del presente.

Se stiamo ai numeri del suo profilo Instagram, le cose le stanno andando non bene, ma egregiamente: quasi 8 milioni di “seguaci”, punte di un milione di “like” (per la mise della soirée del suo trentesimo compleanno), numeri che nemmeno Michelle Hunziker riesce a totalizzare (lei è sui 5 milioni di followers).

Però l’ex Can la batte, quasi 9 milioni: una consolazione, anche per il “‘1 “flop” con Demet Ózdemir, partner e sua connazionale, con cui gira la serie tv Day- ~ Dreamer – Le ali del sogno. Si è parlato di un’attrazione, ma è spuntato un rivale, l’attore Birand Tunca, che fa un filo serrato a Demet.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *