Carlo Conti e Maria De Filippi, non sono nemici ma solo rivali

Nemici mai. Amici sempre. Avversari, solo il sabato sera. Carlo Conti e Maria De Filippi sono tornati a sfidarsi in prima serata. Il conduttore toscano su Rai Uno alle prese con i pacchi di Affari tuoi in declinazione “wedding”, dove a cercare il pacco vincente è una coppia di promessi sposi.

E con cui ha già ottenuto, nelle prime due puntate (quando Maria ancora non c’era) ascolti lusinghieri, 5 milioni a puntata. La regina di Canale 5 con le storie di C’è posta per te, che quest’anno è arrivato alla ventiquattresima edizione.

In passato la loro competizione aveva luogo il venerdì: l’anno scorso La corrida di Conti tallonava gli ascolti degli Amici di Maria. E in occasione della conferenza stampa di presentazione del talent show di Canale 5 la De Filippi ha spiazzato i giornalisti facendo vedere loro un’intervista doppia che la contrapponeva proprio all’amico Conti, dove lui ha detto che tra i suoi programmi preferiti ci sono Amici e C’è posta per te, mentre lei precisava che ai tempi preferiva Tale e quale show e La corrida.

Maria ha inoltre precisato che non avrebbe potuto tenere un monitor acceso «Quindi lo registro così me lo vedo quando tomo a casa». Carlo scherzava: «Sono arrabbiato? Sì perché non posso vedere Amici».

L’intervista è ancora visibile sul profilo Instagram di Carlo, che in diretta, durante una puntata di La corrida, ha salutato l’amica. Che ha ricambiato dallo studio di Amici: «Volevo salutare Carlo Conti, che in questo momento sta facendo La Corrida. Volevo darti un grande bacio e dirti che ti voglio un gran bene, davvero davvero». Conti, inoltre, è stato ospite di Amici quando il talent è stato spostato dal venerdì al sabato.

Dipendesse da loro, dunque eviterebbero di scontrarsi, proprio per seguire in diretta i rispettivi programmi. Un anno fa, era stata Maria ad anticipare la novità a Carlo: «Mi ha telefonato appena le hanno ufficializzato la messa in onda di Amici al venerdì. Una volta si può vincere, l’altra si può perdere, ve diamo che cosa succederà.

Non ho mai vissuto il mio mestiere come una gara. Certo, con Maria è tutto molto buffo, non ci siamo quasi mai trovati in onda l’uno contro l’altra». Ora sono abituati e degli ascolti continuano ad infischiarsene.

Tra l’altro, anche se vanno in onda il sabato sera, quest’anno la loro battaglia per lo share è veramente limitata. Conti inizia alle 20.30 per chiudere alle 22. Maria dà il via a C’è posta per te dopo le 21.30 per salutare i telespettatori ben oltre la mezzanotte. E viene da pensare che Conti, già dalle 22, si piazzerà davanti al teleschermo per seguire la sua collega preferita.

In realtà la sfida che affronta il conduttore di Firenze è doppia: per buona parte del suo programma, deve fare i conti con Striscia la notizia di Antonio Ricci. Con cui si è sentito parecchie volte proprio di recente: entrambi hanno contratto il virus del Covid e si scambiavano messaggi costanti sulle rispettive condizioni. «Ricci e De Filippi sono due colossi» ha sentenziato Conti. Che è uno dei conduttori più amati dai colleghi. Tutti  i suoi rapporti con loro sono basati su un fortissimo senso di lealtà.

Con Maria, però, c’è qualcosa di più. Tra loro c’è un legame autentico che non prende le basi solo da un grande rispetto. Ma anche da un profondissimo affetto. Lo ribadiscono entrambi ogni volta che è possibile e l’ultimo a ricordarlo è stato lui, quando ha presentato la nuova versione di Affari tuoi’.

«C’è una grande stima umana e professionale e io intercetterò una fetta di pubblico che non lo guarderà». Insieme, hanno condotto il Festival di Sanremo 2017, passato alla storia e non hanno mai escluso di voler tornare a collaborare, se Rai e Mediaset lo riterranno possibile.

Proprio di recente Maria, ospite di Mara Venier, ha raccontato qualcosa in più del suo legame con il collega. «Carlo è un grandissimo professionista, lui è mio fratello perché mi ha protetto tanto». A Domenica In la De Filippi ha raccontato dei retroscena del Sanremo di quattro anni fa. «Io ero terrorizzata più per lui che per me e pensavo: “Se poi va male, lo faccio andar male io?”. Mi sentivo responsabile perché oltretutto non avevo fatto niente.

Ero terrorizzata perché dicevo: “Carlo io non so fare nulla, che devo fare?”. Rifarei Sanremo con un altro spirito. Con la consapevolezza che fa tutto chi fa il direttore artistico. Io me lo potevo godere Sanremo se non fossi stata stupida, e invece me lo sono goduto poco perché ero terrorizzata per lui»

In realtà già a primavera scorsa Carlo aveva confermato, scegliendola, di aver fatto la scelta giusta: «la ringrazierò per sempre perché si è fidata di me. Nonostante fosse un conduttrice affermata si è fidata ha seguito le mie idee». La loro grande amicizia è nata proprio in quell’occasione.

Dove Maria ha conosciuto anche Matteo, il figlio di Carlo. Che ha raccontato del dono speciale fatto da Maria al piccolo: «Conoscendo la sua passione per la pesca, gli ha regalato la scatola da pescatore per il compleanno. Matteo non se ne separa mai». E chissà se lui il sabato sera segue papà Carlo o “zia” Maria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *