Chi è Michele Riondino, noto attore italiano? Età, carriera, film, moglie, vita privata e figlia Frida

Chi è Michele Riondino, il noto attore italiano molto amato dal pubblico? Cosa sappiamo di lui e della sua vita privata, oltre al fatto di essere un giovane attore con una lunga carriera alle spalle? Conosciamolo meglio.

Chi è Michele Riondino?

Classe 1979 Michele ha 41 anni ed è un attore pugliese molto amato dal pubblico. Ha studiato presso l’accademia Silvio D’Amico a Roma e da quel momento ha fatto una lunga gavetta. In realtà, la sua notorietà è arrivata con Il giovane Montalbano. È stato Infatti proprio grazie a questa interpretazione che ha conquistato il cuore di molti italiani, che hanno iniziato ad apprezzarlo sia per la sua bellezza ma soprattutto per la sua bravura.

Carriera

Nonostante sia piuttosto giovane, ha alle spalle una lunga filmografia. È approdato in televisione con alcune serie TV tra le quali Compagni di scuola, Incantesimo e Distretto di polizia. È stato anche protagonista di alcuni film di grande successo per il grande schermo come Dieci inverni, Noi credevamo, Qualche nuvola, Gli sfiorati, Acciao, La bella addormentata, Il giovane favoloso, Senza lasciare traccia, Falchi, Restiamo amici. Il vero successo però, come già abbiamo avuto modo di vedere, è arrivato nel 2012 quando ha interpretato Il giovane Montalbano. È stata questa per lui una esperienza molto importante e non soltanto per la popolarità della fiction ma anche per il fatto di doversi confrontare con uno dei più grandi attori del nostro paese ovvero Luca Zingaretti. Michele è riuscito però a superare questa sfida in modo brillante ed è riuscito anche a conquistare il cuore di milioni di Italiani.

Vita privata

È legato da diverso tempo che è legato ad Eva Nestori ed i due pare si siano innamorati durante le riprese di Montalbano. All’epoca Eva faceva la make-up Artist e invece Michele era il protagonista della serie. I due stanno insieme da molto tempo e nel 2004 è nata anche la loro prima figlia di nome Frida. “Frida è stata una scelta azzardata da molti punti di vista. Fare un figlio è un atto egoistico: lo fai perché hai bisogno di un nuovo amore, di rinascere attraverso di lui. Ma all’inizio non è facile: un giorno entra in casa tua questa piccola persona, io non la conosco e lei non mi conosce. Abbiamo bisogni completamente diversi, ma condividiamo la mia casa che io ho comprato. E anche lei potrebbe dire che quella è la sua casa, e guardare me e pensare che sono io l’estraneo nel suo territorio, e avere completamente ragione. Insomma, è strano e buffo”. Queste le dichiarazioni da lui rilasciate nel corso di un’intervista parlando proprio della sua bambina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *