Denise Pipitone: il caso della bambina scomparsa da Mazara del Vallo, l’ex pm Angioni indagata per false dichiarazioni

Si torna a parlare del caso della piccola Denise Pipitone ovvero la bambina scomparsa da Mazara del Vallo ormai oltre 17 anni fa. Di questo caso di cronaca se ne è continuato a parlare in tutti questi anni. Obiettivamente è soltanto da alcuni mesi che se ne parla con maggiore insistenza. Sembrerebbe che tutto sia iniziato nel momento in cui dalla Russia è arrivata una segnalazione piuttosto importante.

Pare ci fosse una ragazza che era alla ricerca della sua famiglia naturale e la stessa aveva dichiarato di non sapere chi fosse e di essere stata rapita quando era piccola. Le similitudini tra Denise Pipitone e questa ragazza, erano davvero tante e per un momento si è potuto pensare che effettivamente fosse lei. Poi gli esami effettuati hanno dato esito negativo. Tuttavia questo ha fatto sì che si iniziasse a parlare di questo caso in modo piuttosto importante e soprattutto in varie trasmissioni televisive.

Denise Pipitone, ruolo centrale quello dell’ex pm Maria Angioni

In queste settimane, una figura molto importante è stata quella di Maria Angioni. Si tratta dell’ex PM che ha indagato proprio sulla scomparsa della bambina nelle fasi iniziali della vicenda riscontrando non pochi e problemi ed ostacoli che non hanno fatto che rallentare il lavoro degli inquirenti. Sembrerebbe che la dottoressa abbia parlato in questi mesi facendo intendere che all’epoca ci siano stati tanti depistaggi che hanno portato poi ad una non concretezza nelle indagini. L‘ex PM ha anche sostenuto che fossero state messe delle microspie sbagliate e che soprattutto gli indagati sapevano di essere intercettati.

Maria Angioni, l’ex pm finisce nei guai

Le dichiarazioni più importanti e forse le più scioccanti, sono quelle rilasciate dalla dottoressa Antoni soltanto nei giorni scorsi. L’ex PM aveva infatti sostenuto di avere ritrovato la piccola Denise Pipitone, la quale a suo dire si sarebbe trovata in un contesto internazionale, sposata e anche con una bambina. La Angioni avrebbe anche parlato di un profilo Facebook collegato in qualche modo a Jessica Pulizzi. In realtà la procura ha effettuato una serie di indagini al riguardo e si è venuto poi a scoprire che quella ragazza non era sicuramente Denise. Adesso, In seguito a queste dichiarazioni l’ex PM è finita nei guai visto che sarebbe indagata per false dichiarazioni al pubblico ministero della procura di Marsala. Dopo che è  stata però interrogata la Angioni non avrebbe fatto altro che confermare le dichiarazioni che aveva fatto in precedenza.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *