Diabolik, la storia

LA STORIA DI DIABOLIK

Il personaggio di Diabolik nasce nel 1962 dalla fantasia di Angela e Luciana Giussani che per prime intuirono che in Italia mancava un personaggio non positivo ma affascinante. All’epoca i fumetti erano quasi tutti personaggi positivi che lottavano contro il male. Diabolik, invece, era l’opposto: era il male (lui era un ladro e assassino) che lottava contro il bene (il commissario Ginko). Un’idea rivoluzionaria in Italia (nel mondo c’era già Fantomas) in un’epoca ancora troppo legata al passato: non a caso i primi albi erano firmati “A. e L. Giussani” per non dare l’idea che fosse opera di due donne. Poi c’è un mistero: il primo numero fu disegnato da un autore indicato solo con il cognome, Zarcone, che fu colui che diede le forme e l’anima visiva al fumetto. Il fatto strano è che non si sa chi sia questo Zarcone mentre si sa che disegno solo il primo numero e poi sparì nel nulla. Come Diabolik.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *