News

Difende il figlio di 11 anni dai bulli al parco, padre picchiato e ridotto in fin di vita

Aggredito pesantemente da un branco di minorenni sotto gli occhi del suo figlioletto, tutto questo solamente perché ha cercato di difendere il figlio di appena 11 anni dai bulli, adesso l’uomo si trova in fin di vita, è questa la bruttissima storia di Alan Wilson, un uomo di origine britannica di 46 anni che adesso si trova ricoverato in coma a Royal sussex County Hospital di Bridgestone a sud di Londra.

È accaduto la domenica di Pasqua quando un gruppo di teppisti tipo Arancia meccanica lo hanno ammazzato di botte e lasciato a terra in una pozza di sangue in una piccola stradina del quartiere.

L’uomo è intervenuto in soccorso del figlio che gridava aiuto sotto le grinfie dei bulli. I bulli alla vista dell’uomo adulto non erano per niente intimoriti, erano in cinque e l’hanno immediatamente picchiato selvaggiamente davanti gli occhi spaventati del figlioletto che è rimasto lì a guardare.

Trasportato immediatamente con l’elicottero nell’ospedale più vicino dov’è stato operato addirittura al cervello. Sta combattendo per la tua vita con moltissimi emorragia al cervello è questo quello che ha dichiarato la moglie Annie. Il marito ha riportato anche frattura alle costole che hanno lesionato anche i polmoni. L’unica nota positiva è che le forze dell’ordine sono riusciti ad arrestare i responsabili del pestaggio tutti i minorenni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *