Elio Germano: chi è, età, carriera, film, vita privata, figli e moglie

Elio Germano è uno tra i più bravi attori ed anche uno dei più famosi non soltanto in Italia, ma anche all’estero. Ma cosa sappiamo di lui e della sua vita privata? Conosciamolo meglio. E di Elio Germano uno dei primi che si dimentica mondiali di teatro in realtà virtuale. Con tanto di occhiali e cuffie, l’attore ha fatto immergere gli spettatori in una dimensione che confonde immaginario e reale. Elio Germano è da poco diventato padre per la seconda volta, ma difende la sua vita privata come un leone i suoi cuccioli.

Elio Germano chi è

E’ nato il 25 settembre 1980 a Roma, sotto il segno zodiacale della Bilancia. Senza dubbio è un attore del grande talento e nel 2020, dunque recentemente ha ricevuto un premio molto importante quale L’orso d’argento per il miglior attore al Festival di Berlino. Questo premio è arrivato per la sua interpretazione del pittore Antonio Ligabue nel film intitolato Volevo nascondermi.

Con questo premio ha confermato quindi una grande passione che sin da piccolino si porta dietro, ovvero quella per la recitazione. Ha esordito per la prima volta sul piccolo schermo italiano nel 1988 e poi a 12 anni invece al cinema è stato protagonista di un film di Castellano e Pipolo intitolato Ci hai rotto papà. Nel 1995 ha recitato nello spot della Kinder Bueno e due anni dopo poi ha fondato un gruppo di musica rap chiamato i Bestierare. Il suo grande successo è arrivato però nel 1999 con il film intitolato Il cielo in una stanza di Carlo Vanzina.

Elio Germano e Valeria: un amore lontano dai riflettori

Elio Germano è da anni legato sentimentalmente a Valeria, una maestra elementare di sostegno. Una donna che ha scelto di rimanere nell’ombra, senza mai neanche sfilare il red carpet insieme al suo compagno. Anche per questo è praticamente impossibile trovare foto o informazioni dettagliate su suo conto.

 


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *