Gossip e Tv

Elodie e Marracash ultime notizie di gossip

Al Festival dello scorso anno, di certo era lei la regina di charme e bellezza tra le cantanti. Ora si prepara a tornare: stavolta Amadeus la vuole come conduttrice per una sera. Intanto racconta la sua passione con il re dei rapper: «Lui mi fa dichiarazioni bellissime, lo, che ero un po’ aggressiva, ho imparato finalmente cosa vuol dire “essere coppia”». «Abbiamo un modo tutto nostro di essere romantici, un po’ infantile. Non ci facciamo grandi promesse, perché non ci crediamo. Viviamo il nostro amore giorno per giorno»

Elodie, la donna italiana più ascoltata nel 2020 su Spotify, dopo essere stata in gara a Sanremo 2020 toma al Festival 2021 (previsto dal 2 al 6 marzo) ad affiancare per una serata Amadeus. Intanto, insieme ai Pinguini Tattici Nucleari, ha l’arduo compito di scrivere i “cartigli”, i celebri bigliettini dei Baci Perugina, per l’edizione speciale di San Valentino. Nella vita privata Elodie e il rapper Marracash (pseudonimo di Fabio Bartolo Rizzo) vivono un’intensa storia d’amore, nata più di un anno fa grazie alla musica, un amore che inevitabilmente ha influenzato il suo lato creativo, sentimentale e romantico.

Qualche sua frase che troveremo nei cartigli dei Baci? «Tra le più belle “T’ho amata da subito. Tu ci hai messo un po’. Per me è stato un colpo di fulmine, per te un colpo di tuono”; “In un mare di strofe sei il mio ritornello”; “Il nostro amore è nato leggendo tra le righe e finirà ridendo tra le rughe”. Di solito non scrivo canzoni, quindi per me, rispetto a Riccardo (ndr: Zanotti, frontman dei Pinguini Tattici Nucleari), è stato più complesso.

Ero emozionata e spaventata, ho sempre paura del giudizio, avevo un po’ di ansia da prestazione, ma Riccardo mi ha aiutato e sono davvero felice di questa esperienza. Ancora non c’è una canzone d’amore perfetta nel mio repertorio, sono solo un’interprete, ma spero in futuro che ce ne sia una tutta mia».

C’è una dichiarazione d’amore più bella o più goffa che ha ricevuto? ’ «La più goffa da ragazzina. Con il mio primo fidanzatine ci eravamo appena lasciati e mi dedicò una canzone di Nino D’Angelo, Fantasia, che dice: “Farò l’amore per gioco”, “E dirò di te mille bugie, che mi ami, mi pensi, che sei sempre mia”, insomma non la presi per niente come una dichiarazione».

E c’è una dichiarazione che le ha fatto il suo fidanzato Marracash? «In realtà me ne ha fatta una molto bella, ma non posso dirla, però noi due abbiamo un modo un po’ particolare di essere romantici. Non siamo eclatanti, ma siamo molto dolci, viviamo il nostro amore in modo un po’ infantile. Ci diciamo sempre cose molto dolci, siamo molto adolescenti senza farci grandi promesse, perché non ci crediamo entrambi, ma viviamo il nostro amore giorno per giorno. Anche se sono molto ironica, sono sempre stata un po’ aggressiva nei rapporti di coppia, ma adesso sto imparando cosa significa “essere coppia”».

Un menu ideale di San Valentino col suo fidanzato? «Mi basta mangiare una parmigiana fatta bene per essere felice. Mi piacciono i formaggi di capra, amo molto la cucina mediterranea, ma non cucino molto e nemmeno molto bene. Il 14 febbraio cucinerà Fabio, sicuramente non io. Non voglio fargli questo torto proprio a San Valentino! (ndr: ridé)».

E se la dedica d’amore è da rivolgere al Festival di Sanremo? «Calza a pennello: “Gli ingredienti di un amore sono gli stessi di un bel pezzo: tempo, armonia e fortuna”. Sia a me sia ai Pinguini, il Festival ha regalato veramente tanto. Sarebbe un onore poter anche cantare insieme. Sembriamo lontani, ma abbiamo più cose in comune di quelle che ci si potrebbe aspettare. Ci siamo divertiti molto a girare anche la web serie per i Baci. Sono rimasta colpita dalla bravura di Riccardo, anche da attore veramente bravo. Lui è stato il leader».

Se si potesse viaggiare dove vorrebbe andare? «Mi piacerebbe andare con Fabio un mese al mare in Sud America, al caldo, in costume, o a Parigi per quel suo fascino romantico».
Cosa si augura per il 2021? «Un ritorno alla normalità, alla libertà. C’è tanta insofferenza, preoccupazione in giro e anche se la mia vita va bene, manca a tutti la normalità delle piccole e grandi cose».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *