Gossip e Tv

Federica Sciarelli racconta la piccola rivoluzione a Chi l’ha visto?

Dal 1989 Chi l’ha visto? è il “pronto soccorso” degli scomparsi e dei misteri insoluti. Quest’anno, però, i telespettatori hanno assistito a ima piccola rivoluzione. Nei contenuti e non solo. A parlarcene è proprio la padrona di casa, Federica Sciarelli.

Federica, più storie a lieto fine. Come la vicenda del giovane disabile di Agropoli che ha ritrovato la sua famiglia d’origine. «Gerardo è un ragazzo straordinario. Ogni volta che rivede con me un servizio, piange a dirotto ma poi riesce anche a ridere. Grazie all’inviata Francesca Carli, che si occupa di questi casi, siamo riusciti a rintracciare il papà e quattro dei cinque fratelli del giovane. Che grande emozione ! ».

Avete ripreso “Dove sei”, la rubrica di Portobello con Enzo Tortora. «Purtroppo dietro una ricerca non c’è sempre il lieto fine. Ricordo la storia del giornalista Rai Stefano Campagna che si era rivolto a noi per ritrovare la sorella.

Dopo tante ricerche, scoprimmo che lei era deceduta qualche tempo prima di leucemia e non facemmo in tempo a farli incontrare. Fu una storia straziante per noi e per lui, che poco dopo morì per la stessa malattia. L’altro “problema” è che tante volte i genitori rifiutano di incontrare i figli abbandonati ed è davvero difficile parlarne con chi li sta cercando».

Vuole dare più spazio a vicende a lieto fine per mettere a tacere quanti dicono che raccontate troppe storie di dolore? «La verità è che noi cerchiamo di occuparci di tutto quello che ci viene segnalato. Oggi tanti bambini scompaiono perché i genitori litigano. Spesso uno dei due è straniero per cui porta il figlio nel proprio Paese. Noi facciamo di tutto per ricongiungere le famiglie».
Per la prima volta vi siete occupati anche della scomparsa di animali, in un paesino del parmense.

«Si è trattato di una questione delicata perché sono scomparsi nel giro di pochi giorni una cinquantina di gatti e la denuncia è stata presentata dagli abitanti di Lesignano de’ Bagni, tutti in fila con le foto dei loro micini. Si pensa siano finiti nel giro dei combattimenti clandestini o vittime di riti satanici.

Purtroppo ci sono così tanti casi di persone scomparse che quelle degli animali le segnaliamo sui nostri social. Le richieste sono numerosissime e diamo spazio soprattutto a quelle delle persone non vedenti quando smarriscono i loro cani guida».

Ha cambiato anche look. Prima solo in pantaloni. Ora indossa spesso la gonna… «(Sorride) Vi racconto come è andata. Avevo approfittato dell’ultimo sole per andare al mare. Ero in costume e, sedendomi, ho schiacciato un calabrone, che mi ha punto. Il giorno dopo il dolore era fortissimo e sono finita al pronto soccorso. La gamba era gonfissima. Così la sera della diretta mi hanno consigliato di indossare la gonna al posto dei pantaloni, che avrebbero sottolineato il gonfiore della gamba. Poi Chiara, la mia capostruttura, mi ha detto: “Hai delle belle gambe e stai bene, continua a mettere la gonna!”. E devo dire che mi ha convinta».


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *