Gianna Nannini: schizofrenia, il racconto doloroso cosa fece il padre

Gianna Nannini è una delle artiste più amate di sempre ed una cantante che ha contribuito a scrivere la storia della musica italiana.

Gran parte dei suoi brani sono diventati dei veri e propri successi e dei punti saldi della discografia italiana. Eppure, non tutti forse conoscono la storia di Gianna Nannini e soprattutto il fatto che è c’è stato un periodo di tempo in cui le cose non sono andate bene per lei. La stessa ne ha parlato nel corso di qualche intervista, definendo questo periodo pieno di follie in cui ha fatto uso di droga e pare che abbia avuto anche problemi di schizofrenia.

Gianna Nannini, il dramma raccontato dall’artista

Insomma, sembrerebbe che Gianna abbia attraversato un periodo davvero triste e complice un profondo stato di disagio psicologico. Nel corso di un’intervista rilasciata dall’artista, sembrerebbe che Gianna abbia attraversato dei momenti davvero molto difficile nel corso della sua vita intorno alla fine degli anni 80.“All’inizio degli anni ’80 sono stata molto male – ha poi rivelato la cantante -. Ero piena di paranoie, vivevo una crisi profonda, avevo un io diviso, uno stato mentale alterato e paura di ogni cosa, come una bambina. Ero divisa a metà e a tratti riaffioravano frammenti dell’infanzia a cui non avevo dato nessuna importanza”.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *