Incendi in Calabria, la situazione è molto grave: Aspromonte in fiamme, isolato Santuario della Madonna Polsi

Il nostro paese continua ad essere flagellato dagli incendi. Purtroppo la situazione in Calabria sembra sia degenerata di ora in ora. Nelle scorse ore, purtroppo sono scoppiati diversi incendi in Calabria. In fiamme è andato l’Aspromonte e anche il santuario della Madonna polsi nel comune di San Luca è stato evacuato. Queste zone sono state quindi letteralmente isolate e diversi abitanti sono stati evacuati e non sono riusciti a tornare nelle loro case. E’ questo sostanzialmente quanto riferito dal rettore don Tonino saraco.

Incidenti in Calabria, la situazione più grave di quanto sembri

La situazione è difficile, la strada principale è bloccata dalle fiamme, si accede solo da due vie secondarie delle quali una è una mulattiera”. Questo ancora quanto aggiunto dal rettore, il quale ha fatto ben capire quanto grave fosse purtroppo la situazione. Dopo quanto accaduto nei giorni scorsi in Sardegna, adesso sembra essere la volta della Calabria. Sono tantissimi i turisti che si erano messi in viaggio e che purtroppo sono stati costretti a tornare indietro per via delle fiamme. Tanti Pellegrini erano partiti a piedi da Cinquefrondi a Reggio Calabria e per via degli incendi sono stati costretti a fare marcia indietro e rinunciare.

Soccorritori e uomini della forestale intervenuti per domare gli incendi

Tanti uomini della Forestale che sono intervenuti ed hanno immediatamente bloccato la strada al casello ed inevitabilmente si sono formate code di oltre 8 km verso il santuario. La situazione è stata resa ancora più grave dal fatto che in quella zona purtroppo i telefoni non prendono molto. Questo inevitabilmente ha aggravato la difficoltà dei soccorsi. Proprio in questo periodo, sono davvero tanti i pellegrinaggi e nello specifico quelli verso il santuario dell’Aspromonte, nonostante comunque la festa patronale sia a settembre. Molte parrocchie però da diversi anni decidono di organizzare i pellegrinaggi in questi giorni. Questo per lo più in considerazione del fatto che poi a settembre molti calabresi tornano al lavoro dalle ferie.

Incontro operativo per cercare di risolvere questa grave situazione

Intanto, vista la situazione piuttosto grave la prefettura di Reggio Calabria ha chiesto l’intervento dell’esercizio per poter concorrere alle attività in corso e domani gli incendi che sono scoppiati in molte zone della provincia. Sembra che la prefettura abbia aggiunto che diversi rappresentanti dell’esercito parteciperanno nelle prossime ore ad un incontro operativo che pare sia avvenuto già nella giornata di oggi.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *