Lady Diana morte: uccisa dai servizi segreti? I dubbi e le testimonianze

Ricorre oggi l’anniversario di morte di Lady Daiana ovvero la principessa del Popolo. Quest’ultima è morta in un incidente stradale davvero terribile avvenuto ormai tanti anni fa. In realtà riguardo la morte di Lady Diana c’è ancora tanto mistero. Sono in tanti a chiedersi se effettivamente la Principessa sia stata uccisa oppure è stata realmente vittima di un incidente stradale.

Lady Diana, Com’è morta

La Principessa è venuta a mancare in seguito ad un incidente stradale che è avvenuta proprio nella galleria che passa sotto il ponte de l’Alma a Parigi. Erano le ore 0:23 del 31 agosto quando la macchina sulla quale viaggiava la Principessa all’ingresso proprio del tunnel ha perso il controllo della macchina andando a sbattere contro il tredicesimo pilastro di sostegno della galleria. Stando ad una versione ufficiale, sembrerebbe che L’autista che si trovava a bordo della macchina fosse ubriaco. Nel tentativo di seminare i Paparazzi che pare gli venissero dietro, avrebbe causato l’incidente. Secondo alcune dichiarazioni rilasciate dai fotografi, Diana in seguito allo schianto era ancora viva ma purtroppo gravemente ferita.

L’incidente e i tanti dubbi

Con tanti sacrifici Lady Diana viene rimossa dall’auto intorno all’1.00 di notte, ovvero mezz’ora dopo l’incidente ed avrebbe subito nel contempo un arresto cardiaco. Venne rianimata sul posto e il suo cuore infatti riprese a battere,  ma poi dopo essere stata caricata in ambulanza e portata in ospedale il suo cuore si è spento per sempre. Pare che il cuore si fosse addirittura spostato nella parte destra del torace e avesse delle lesioni troppo estese. Fu dichiarata morta poi alle ore 4.

Coinvolgimento dei servizi segreti britannici?

Tanti i dubbi e le incertezze sulla morte della Principessa e nello specifico sull’ incidente. Ci sarebbero Infatti le testimonianze di due civili che pare abbiano riportato la presenza di auto sospetto di colore scuro che avrebbero quindi potuto causare l’incidente. Alcune voci parlano invece di un coinvolgimento dei servizi segreti britannici in questo incidente che ricordiamo è avvenuto nel 1998. Ci sarebbero anche delle prove riguardanti questo coinvolgimento dei servizi segreti britannici e in tal senso determinante sarebbe stata la dichiarazione dell’agente Richard Tomlinson. Quest’ultimo dichiarò che l’incidente fu proprio provocato da questi agenti che utilizzarono un raggio laser per accecare l’autista e portarlo quindi a sbandare con l’auto. Questa andrebbe anche a confermare le testimonianze di coloro che hanno visto un forte abbaglio poco prima che si schiantasse l’auto.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *