Leonardo Bonucci: chi è, quanti anni ha, chi è la moglie, i figli, malattia del figlio, Instagram

Leonardo Bonucci lo conosciamo tutti per essere un grande calciatore non soltanto della Juventus, ma anche della nazionale italiana. Anche quest’anno sarà impegnato con la nazionale per gli Europei 2021 essendo stato chiamato dal mister Roberto Mancini. Per tanti anni ha vestito la maglia della Juventus e poi ha avuto una breve parentesi al Milan. Ad ogni modo, può essere considerato una bandiera della squadra bianconera ed è anche uno dei giocatori più amati nel nostro paese. Ma cosa conosciamo di lui e soprattutto della sua vita privata? Con chi è sposato? Come si chiamano i suoi figli?

Leonardo Bonucci, chi è

È nato a Viterbo il primo maggio 1987 sotto il segno zodiacale del Toro. Ha circa 34 anni ed è uno dei calciatori più importanti del nostro paese. È presente sui social network dove ha un profilo piuttosto seguito su Instagram. Proprio su questa piattaforma ha un seguito di oltre 4 milioni di follower. È uno dei difensori più amati e più apprezzati del calcio italiano ed internazionale. Ha militato per tanti anni nella Juventus e poi come abbiamo avuto modo di anticipare, è approdato un anno al Milan. Ovviamente è stato e continua ad essere anche un giocatore della nazionale italiana.

Vita privata

Il difensore centrale della nazionale italiana è sposato con Martina Maccari da 2011. Pare che il giocatore abbia conosciuto la donna quando giocava nel Bari ed esattamente nel 2008. Insieme hanno costruito una bellissima famiglia grazie alla nascita anche dei loro tre figli Lorenzo Matteo e Matilda. Purtroppo alcuni anni fa Leonardo e la famiglia non dovuto affrontare un momento piuttosto drammatico e doloroso. Sembra che la famiglia abbia dovuto fronteggiare la malattia del figlio Matteo, una vicenda che sicuramente ha unito ancora di più marito e moglie.

La malattia del figlio

Sembrerebbe che il piccolo Matteo sia stato operato in seguito ad una patologia acuta riscontrata subito dopo un’ operazione per rimuovere un‘ernia inguinale all’età di 3 anni. “A cosa ho pensato? A niente in particolare. Mentre superava le porte della chirurgia Matteo ci ha fatto il verso del leone, come se volesse infondere coraggio più a noi che a sé. Dopo ho raccolto il suo peluche, un orsetto bianco, mi sono seduto in un angolo della stanza e ho fatto una chiacchierata con Dio: sia fatta la tua volontà, gli ho detto, ma non dimenticare che è solo un bambino. Poi sono uscito dall’ospedale e ho trovato ad aspettarmi una trentina di persone, famigliari e amici”. Questo quanto dichiarato ancora da Leonardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *