Lettere a mia figlia: il film interpretato da Leo Gullotta sull’Alzheimer, info e cast

Leo Gullotta è un noto attore, comico, doppiatore e imitatore italiano il quale sicuramente vanta una carriera davvero molto importante e interessante. È stato l’ultimo di 6 figli ed ha sempre avuto una certa predisposizione e passione per il mondo del teatro e della recitazione. Ha mosso i suoi primi passi proprio nel mondo del teatro e nello specifico ed ha preso parte ad alcuni sceneggiati e commedie andate in scena proprio al Teatro Bellini di Catania.

Leo Gullotta, la sua carriera di attore e doppiatore

Nel corso della sua carriera, ha svolto anche una importante attività di doppiatore e Nello specifico ha prestato la voce ad un attore americano molto importante, Joe Pesci. È stato per tanto tempo anche un noto attore di cinema ed ha preso parte a tantissimi film. Uno di questi è quello intitolato “Lettere a mia figlia”. Si tratta in realtà di un cortometraggio distribuito da Paradise Pictures e risale al 2016.

Lettere a mia figlia, il film

Leo Gullotta è stato il protagonista di un film molto toccante di Giuseppe Alessio Nuzzo il noto regista e sceneggiatore italiano. Il film che tra l’altro è un cortometraggio e risale esattamente al 2016 ed è la storia di un anziano padre che scrive delle lettere alla figlia nel tentativo di spiegare la sua malattia, ovvero l’Alzheimer. «Raccontare di una malattia così delicata come l’Alzheimer non è facile. Ho ritenuto necessario far trasparire sin dai primi script il rispetto della dignità della persona in quanto tale cercando collaborazione nella stesura della sceneggiatura da parte di scienziati ed esperti in materia».

Questo quanto dichiarato dallo stesso regista. Il film disponibile anche in streaming e nello specifico è stato anche trasmesso in occasione della giornata mondiale dell’Alzheimer. Leo Gullotta è uno degli interpreti principali di questo film e per questo è stato anche tre volte David di Donatello. Gullotta ha vestito i panni dell’anziano padre che scrive proprio le lettere alla figlia nel tentativo di farle capire che cosa sia effettivamente la sua malattia ovvero l’Alzheimer.

Lettere a mia figlia, cast e info

Mario è l’anziano signore interpretato da Leo Gullotta. La figlia, Michela è interpretata da piccola da Viola Vertesse e da adulta da Diane Patierno. È sera.” Un uomo è seduto alla scrivania intento a scrivere una lettera a sua figlia Michela. L’inchiostro scorre sulle pagine bianche, il tempo scivola veloce, troppo veloce, quasi non si distinguono le ore e i giorni, come se quella lettera fosse stata scritta per mesi, per anni. I ricordi in casa si intervallano ai dettagli della punta inchiostrata sulla carta, alle lancette dell’orologio che girano veloci senza scandire più il tempo, agli occhi stanchi e lucidi del vecchio uomo; scrive di essere stato abbandonato da tutti, ma soprattutto da lei…”


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *