Luciano Appignani chi è l’ex marito di Paola Quattrini

Luciano Appignani, è lui l’ex marito di Paola Quattrini? Vediamo nel dettaglio quello che sappiamo sull’uomo, dobbiamo fare una premessa, persino sul web non ci sono informazioni dettagliate a riguardo. Quello che possiamo dirvi è che Luciano è un produttore cinematografico in voga specialmente negli anni 70. È stato il produttore esecutivo di “Amore amaro” e a “La mala ordina”.
Luciano Appignani insieme a Paola Quattrini hanno avuto una figlia femmina selvaggia, la ragazza prende il cognome della madre. Non si sa se il rapporto tra i due è stato conflittuale o meno, possiamo dedurre che lo sia stato semplicemente dal fatto che la figlia non porta il cognome del padre.
Un’altra ipotesi potrebbe essere quella di aver voluto utilizzare il cognome della madre Paola in quanto, nel mondo dello spettacolo, era più famoso e conosciuto rispetto a quello del madre, ma queste al momento rimangono solamente delle ipotesi.

Luciano Appignani è stato il primo marito di Paola Quattrini: i due poi si sono separati e successivamente hanno divorziato, con l’attrice che qualche anno dopo si è risposata. Proprio quest’ultima recentemente è stata ospite di Caterina Balivo nel programma Vieni Da Me, in onda nel pomeriggio di Rai 2: la Quattrini ha avuto modo di parlare della sua florida carriera, tra teatro, radio, cinema e televisione.

Paola Quattrini è nata a Roma il 9 marzo del 1944. Attrice completa, è fra i migliori talenti del nostro mondo dello spettacolo. Lo confermano premi prestigiosi come la Noce d’Oro (1962) come miglior attrice giovane per la commedia La mani sporche, il Premio I.D.I. Saint Vincent (1963) con Le ragazze di Stoccolma e il Nastro d’Argento (1993) per l’interpretazione in Fratelli e sorelle di Pupi Avati. Dopo aver esordito come bambina prodigio – debutta nel cinema a quattro anni e, a sette, è lei che doppia Brigitte Fossey in «Giochi proibiti» (sua la voce di Sue Lyon in «Lolita»). Paola Quattrini conferma la propria bravura interpretando numerosi film e poi passando al teatro che la laurea attrice di prima grandezza con «Le mani sporche» di Sartre. Giungono quindi i successi televisivi in sceneggiati, commedie (ma anche show) e quelli nel teatro “leggero” con «Il gufo e la gattina», insieme con Walter Chiari, e in altri spettacoli in coppia con Modugno, Dorelli, Bramieri.

Teatro 

Il potere e la gloria (1954) Dieci poveri negretti (1955/56/57) Scapolo (1958) Don Gil dalle scarpe verdi (1959) La tempesta (1960) Le catacombe (1961/1962) Le mani sporche (1962) Il bugiardo (1962) Il re muore (1962)   Le ragazze di Stoccolma (1963) Il gufo e la gattina (1963) Mi è cascata una ragazza nel piatto (1963) Chi ruba un piede è fortunato in amore (1975/76) La Papessa Giovanna (1975/76) Diana e la Tuda (1975/76) La parigina (1975/76) Non è per scherzo che t’ho amato (1978) Dai proviamo (1978) La cameriera brillante (1983) A piedi nudi nel parco (1983/84) La bella addormentata (1983/84) Le notti bianche (1983/84) Taxi a due piazze . Se devi dire una bugia dilla grossa. Una zingara mi ha detto L’attesa (1990/91) La Locandiera (1992) O di uno di nessuno (1992) Dovevi essere tu (1993) Affabulazione (1993) La Venexiana (1994/95) La Fabbrica di Ponte Milvio (1995) Laboratorio teatrale Se devi dire una bugia dilla grossa (1995) Donne in Parlamento (1995) L’albergo del libero scambio (1996)L’ex donna della mia vita (1997).


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *