Madalina Ghenea smentisce la relazione con Zaniolo

Il gossip non accenna a placarsi dopo che sui social (perché è partito tutto da Instagram) si è iniziato a parlare di un’intesa tra Madalina Ghenea e il calciatore della Roma Nicolò Zaniolo. «Fammi una domanda», aveva scritto lei, e lui: «Ti posso baciare tutto il tempo? 25 h su 24».

Non sapeva, Madalina, che lui aveva una fidanzata (ormai ex) Sara Scaperrotta, 22 anni, incinta, e sfrattata (dice una misteriosa zia) da un appartamento che divideva con lui da due anni e che sarebbe di proprietà di Francesco Totti, che s’è visto sparire nel giro di un battito di ciglia entrambi gli inquilini.

Ma Madalina non ci sta a passare per una “rovina famiglie”. Incrocio un’amica che preferisce non apparire per discrezione, una persona che conosco da anni e che non avrebbe motivo di raccontarmi bugie. Mi dice: «Madalina è una brava persona, buona, generosa, dice la verità. L’hanno infangata ingiustamente. Lei non ha mai vissuto di gossip». Ha ragione: mai una volta che abbia giocato col suo privato.

E direi, visto il lavoro che faccio, che dovrei saperlo. «Ha sempre fatto così, perché è una donna indipendente, vive del suo lavoro e delle sue passioni artistiche, ha valori e vive per sua figlia», prosegue l’amica, «e non trovo per niente giusto che sia stata travolta e, ripeto, infangata, in una situazione di cui non sapeva e in cui non c’entra! Lei non ha fatto nulla di male.

Se leggi la lettera del suo legale è così. Tutto il resto che s’è detto o scritto, al di fuori di quello che ha scritto lei nella lettera, è invenzione». Sì, d’accordo, ma i messaggini di Instagram, scritti da loro? Sono quelli che hanno innescato la miccia. «Erano scherzosi, non sono stati interpretati correttamente». Prendo per buona l’interpretazione dell’amica.

La lettera di Bernardini de Pace.

Ma leggiamola questa lettera che parte dallo studio Bernardini de Pace. Punto primo: «Non è vero che ci sia una relazione sentimentale tra Madalina Ghenea e Nicolò Zaniolo». Ma almeno sono amici? «Madalina Ghenea e Nicolò Zaniolo si sono incontrati una sola volta».

Ma perché mettere di mezzo perfino un’avvocatona come Anna Maria Bernardini de Pace? «La signora Ghenea è mamma di una bimba che non deve essere turbata, né coinvolta in queste bugie mediatiche».

E poi arriva la solita botta duale: «La nostra assistita prenderà gli opportuni provvedimenti contro chi sta sfruttando e strumentalizzando questa invenzione e contro chi si è permesso di criticarla in qualsiasi modo». Firmato: «Avvocato Federica Mendola, Avvocato Anna Maria Bernardini de Pace».

Chiusa la faccenda con la Bernardini? No. Ho scoperto che anche Sara Scaperrotta, per tutelare i suoi interessi e soprattutto il suo bambino che verrà alla luce a fine maggio, si è rivolta allo stesso studio, per cui di Anna Maria Bernardini de Pace in questa storia sentiremo parlare ancora per molto. Si salvi chi può e, con la Bernardini di mezzo, si salvi Zaniolo.

Una storia, tre dispiaceri. Dispiace perché il nome di Nicolò Zaniolo è visto da tutti con grande simpatia, un talento assoluto della Roma, infortunato per qualche mese (sta facendo riabilitazione), diventato una star a soli 18 anni, bello e buono.

Dispiace per Sara, bellissima, incinta e sempre innamorata. E dispiace per la Ghenea che indubbiamente in questa storia è stata tirata dentro quando non sapeva nemmeno bene chi fosse Zaniolo, incrociato da amici poco prima di Natale. De Martino corre in soccorso.

Ma mentre per Sara e Nicolò la storia sarà lunga, visto che c’è una creatura che sta per nascere, forse Madalina ha già girato pagina: da questa settimana è tra i protagonisti di Stasera tutto è possibile, condotto da Stefano De Martino (che debutterà come attore in Che Dio ci aiuti 6). «Non ti preoccupare di quello che dice la gente, vieni da me», pare le abbia detto De Martino. Lei ha seguito il consiglio e ha fatto bene: il lavoro è sempre la miglior medicina di fronte alle situazioni, anche più penose.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *