Marco Ferradini: il cantante racconta come è nato il brano “Teorema”

Marco Ferradini lo conosciamo tutti per essere un noto cantante italiano e nello specifico colui che ha presentato uno dei brani più importanti della storia della musica italiana. Stiamo parlando del brano intitolato Teorema che come tutti sappiamo è stato tanto amato, ma ha anche diviso L’Italia intera. Sicuramente Marco è stato appassionato di musica e di canto fin da ragazzino e poi nel corso del tempo ha coltivato questa passione, facendola diventare la sua professione. Uno dei brani più importanti da lui presentati, come già abbiamo detto, è quello intitolato Teorema. A raccontare effettivamente come è nato questo brano è stato proprio lui nel corso di una intervista. Conosciamo meglio Marco Ferradini e scopriamo come è nata questa canzone.

Marco Ferradini, chi è

Di lui sappiamo quindi che è un noto cantante nato a Casasco d’Intelvi il 28 luglio 1949. All’età di 8 anni si è poi trasferito con la sua famiglia a Milano dove è rimasto per parecchio tempo. Ha conseguito gli studi ma nel contempo ha approfondito questa passione per la musica, dimostrando di avere un grande talento. Da ragazzino ha studiato canto e armonia e ha suonato la chitarra. Ha inciso diversi Jingle pubblicitari radiofonici e ed anche alcuni Jingle di popolari spot televisivi. Nel 1981 ha pubblicato il singolo Teorema scritto insieme a Pagani E contenuto in un Q Disc chiamato Schiavo senza catene.

Teorema, il cantante svela come è nato il brano

Qualche mese fa in occasione dei 40 anni dall’uscita del Q Disc Schiavo senza catene, contenente il brano Teorema, il cantante Ha rilasciato una intervista al vicedirettore del quotidiano Onda musicale. In molti si sono sempre chiesti come sia nata questa canzone e pare che proprio nel corso dell’intervista, il cantante abbia voluto svelare qualcosa. “Mi hanno chiesto in molti come è nata questa canzone, se racconta una storia vera o è solo un’esposizione di tesi diverse e contrastanti. La risposta giusta è la prima. All’inizio degli anni ottanta mi trovavo in una profonda crisi sentimentale dovuta alla fine di un rapporto. Ne parlai all’amico e collaboratore Herbert Pagani e mi disse che anche lui in quei giorni si trovava nella mia stessa condizione”. Questo quanto raccontato da Marco.

Il racconto del cantante

Ferradini e Pagani sarebbero partiti quindi per un weekend in montagna per scrivere anche i testi contenuti poi in Schiavo senza catene. “Week end” è il viaggio insieme ad Herbert in montagna e “Teorema” è il frutto delle nostre discussioni sui rapporti affettivi. “Chi troppo ama non viene amato” e “Chi meno ama è il più forte si sa” !”, questo ancora quanto aggiunto dal noto cantante.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *