raoul bova preoccupa

Raoul Bova boom di ascolti con ‘Buongiorno mamma’

L’attesa per il suo ritorno in tv era tanta. E lui non ha deluso le aspettative. Raoul Bova si conferma sex symbol rassicurante del piccolo schermo. È infatti piaciuto molto il suo Guido, il protagonista di Buongiorno mamma!, nuova fiction targata Mediaset e Lux Vide, in onda il mercoledì su Canale 5 per sei puntate.

Il debutto, il 21 aprile, ha tenuto incollati alla tv un bel po’ di telespettatori: quasi tre milioni e novecentomila, pari al diciotto per cento di share. Ottimo risultato, soprattutto se si pensa che Bova si doveva scontrare in prima serata col “gigante sexy” dei divulgatori scientifici, Alberto Angela.

Bova è piaciuto. A dir la verità, difficile immaginarsi il contrario, visto che lui ha un tipo di bellezza che riesce a mettere d’accordo tutti: figlie, mamme e pure nonne. Viso pulito, occhi abbaglianti, sguardo che intriga, lineamenti e corpo, manco a dirlo, perfetti. Bellissimo.

Fa volare la fantasia, ma sempre un po’ in versione bon ton. Perché è, sì, brillante, frizzante, anche misterioso, ma in quel modo riflessivo, mai scomposto, mai troppo sopra le righe. Col bello e dannato c’entra poco, lui è più vicino al “principe delle favole”.

L’uomo perfetto nonostante, anzi forse proprio perché imperfetto. Nella fiction papà da urlo. È un ruolo che gli calza a pennello: il padre alla prese con una famiglia numerosa, con figli di diversa età, ognuno in preda ai suoi sogni o angosce da gestire.

Nella fiction Guido (Bova) è sposato con Anna, che ha il volto di Maria Chiara Giannetta. Ed è papà di quattro figli: Francesca (interpretata da Elena Funari), Jacopo (Matteo Oscar Giuggioli), Sole (Ginevra Francesconi) e il piccolo Michele (Marco Valerio Bartocci).

Poi altro big della fiction è Serena Autieri, che interpreta Miriam, nuova insegnante di sostegno, collega di Guido, che porta Guido-Bova a riflettere sulle ferite aperte nel suo matrimonio e nel suo rapporto con i figli. E qui la storia inizia a sviluppare risvolti che appassionano.

Quattro figli anche nella vita. La particolarità è che Bova anche nella vita è papà di quattro figli: due maschi, avuti con l’ex moglie Chiara Giordano, figlia del noto avvocato matrimonialista Annamaria Bernardini de Pace. Ora ragazzi grandi: Alessandro Leon ha 21 anni, e Francesco 19.

Poi è papà di altre due figlie avute con l’attuale compagna, Rocìo Munoz Morales: Luna, di 5 anni, e Alma di 2. Perché Bova è sì il principe azzurro, ma è anche l’impetuoso uomo che segue amore e passione.

E quando ha conosciuto Rocìo, magnifica attrice spagnola dal fascino latino esagerato era il 2011, entrambi protagonisti del fil, Immaturi – Il Viaggio, il colpo di fulmine è stato irrefrenabile. Poco dopo si è formata la nuova coppia, Bova-Rocìo, che regge ancora oggi, tra romanticismo, sogni e famiglia (sono appunto genitori di due bimbe), ma all’epoca si è anche consumata una rottura molto dolorosa. La separazione da Chiara Giordano fu un trauma per tutti, difficile da digerire e gestire.

Nuova vita. Il tempo però è sempre galantuomo, e col passare degli anni tutti i soggetti coinvolti, la Giordano e Bova soprattutto, sono riusciti a trovare un equilibrio per rimane in rapporti civili e stanno finalmente guardando avanti. Chiara Giordano ha riscoperto l’amore per la danza e si è avvicinata ad Andrea Evangelista, appunto maestro di ballo.

Bova e Rocìo pare stiano pensando (per qualcuno anche programmando) il matrimonio. «Sì, lo voglio», ha in più occasioni detto Rocìo che sarebbe felicissima di indossa l’abito bianco. Secondo indiscrezioni, i due sarebbero andati in Puglia a caccia di location per la cerimonia. Il tempo ci dirà…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *