Raul Cremona chi ? Età, vita privata, moglie, figli, illusionismo, Voglio essere un mago, Zelig e Tv

Mancano poche ore e Raul Cremona torna in televisione con il suo programma voglio essere un mago, uno reality che andrà in onda questa sera su Rai 2. Non tutti sanno che Raul Cremona è un vero e proprio illusionista, che ha trasformato la sua arte in comicità.
Raul Cremona lascia Milano esattamente il 10 novembre del 1956. Fin da adolescente viene attratto dal mondo dell’illusionismo.
Attualmente a quasi 65 anni nasce sotto to il segno dello scorpione l’altezza di un metro e 72, l’uomo è figlio d’arte, infatti Nella famiglia possiamo ricordare il suo nonno nel ruolo di clown al professionista.
Ha un figlio, Giordano. Quest’ultimo è meglio noto come Kremont, il suo pseudonimo da dj e producer.

Voglio essere un mago la prima accademia di illusionismo in TV

Dimenticatevi il mago Oronzo o Yuri Papacenko: ora Raul Cremona fa il preside. Anzi, per la precisione, il Magister della prima scuola televisiva italiana per aspiranti maghi da Stasera 21 settembre, in prima serata su Raidue, e infatti non da voglio essere un mago in cui 12 adolescenti sono pronti ad imparare trucchi e a sfidarsi a colpi di bacchetta magica.
“È una grande novità, una trasmissione che parla di magia senza ricorrere al varietà. Io, in quanto preside , supervisione Ro l’operato degli insegnanti e i risultati degli allievi, che saranno divisi in tre squadre: Volpi rosse, piume d’oro e abisso blu. L’obiettivo è vincere la bacchetta d’oro: soltanto uno i loro ci riuscirà. La voce narrante del programma è magnifico rettore è Silvan, il mago dei maghi”.
Qual è l’obiettivo di questo Talent magico?
“ tirare fuori il meglio da ciascuno dei partecipanti. Sono tutti molto motivati È già esperti di arti magiche. In questa scuola avranno la possibilità di affinare le loro doti e confrontarsi con docenti importanti su tre grandi arti magiche: grandi illusioni , mentalismo o micromagia” .
Sarai un preside se vero o cabarettista come siamo abituati a vederti?
“Molto Severo! Metterò da parte la mia vena comica. Il mio compito educare gli studenti e redarguir li, oltre a trasmettere tutti i trucchi del mestiere e insegnare a ciascuno a essere re se stesso. Mi piace questo ruolo di preside , Mi riporto indietro agli inizi della mia carriera, quando facevo un insegnante di educazione fisica. La professione di Mago cabarettista è arrivato in seguito” .
È vero che gli studenti si sveglieranno anche oro lato più privato?
“ saranno protagonisti di storie d’amore e di amicizia: assisteremo a innamoramenti, attrazioni , litigi e momenti drammatici” .
Quali sono le qualità necessarie per diventare un buon mago illusionista?
“ fantasia, tecnica, abilità e voglia di sperimentarsi con il pubblico. I nostri allievi hanno già un seguito sul web e nella scuola entreranno anche i babbalone, giovani influenza e , maghi dei social ma Digiuni di magia: impareranno qualcosa sull’illusionismo e in cambio forniranno il loro supporto alle tre squadre” .
Ricordi il tuo esordio da mago. ? Come hai iniziato?
“Erano gli anni sessanta e, guardavo la TV dei ragazzi mia nonna e mi regala una scatola di giochi magici. Ci gioco ancora Dopo 50 anni. In seguito mi sono iscritto al circolo dei prestigiatori di Milano, di cui oggi sono presidente onorario. Poi ho trovato un momento le e negli anni 80 ho creato la figura del o illusionista, facendo magia comicità”.

Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *