Sarah Ferguson

Sarah Ferguson difende a denti stretti suo marito

Sarah Ferguson, la rossa tutto fuoco che negli Anni 80 e 90 aveva incendiato il palazzo reale inglese, opposta alla timida Diana, non ha dubbi: il suo ex marito, il principe Andrea di Inghilterra, avrà sempre il suo sostegno.

Nonostante sia stato accusato di aver fatto sesso con una minorenne e di aver frequentato la casa e i party a luci rosse del milionario Jeffrey Epstein – che, accusato di pedofilia e traffico di minorenni, si è impiccato in carcere nel 2019, – il duca di York rimane sempre il suo principe azzurro.

E pazienza se per evitare imbarazzi è stato anche estromesso dagli impegni ufficiali della corona. «Sarò sempre dalla sua parte», ha ribadito Fergie al settimanale americano People. I due si sono sposati con una cerimonia sontuosa nell’abbazia di Westminster il 23 luglio del 1986 e hanno ufficialmente divorziato nel 1996, ma in realtà non si sono mai separati. Sono sempre restati uniti, crescendo insieme le figlie Eugenie, che cinque mesi fa è diventata mamma di August con il marito Jack Brooksbank, e Beatrice, che l’anno scorso ha sposato il conte Edoardo Mapelli Mozzi, 38, e ora è in attesa del primo figlio (nascerà in autunno).

In varie interviste a quotidiani e riviste inglesi rilasciate per presentare il suo primo romanzo ispirato alla vita dell’antenata Lady Margaret Montagu Douglas Scott – il volume si intitola HerHeartfora Compass e per ora non è ancora tradotto in italiano – la Ferguson ha dichiarato: «Qualsiasi sfida Andrea sia chiamato ad affrontare, io sarò al suo fianco. È un uomo gentile, un buono. Per le nostre figlie è stato un padre favoloso».

Visto il loro grande attaccamento le hanno chiesto se considera l’ipotesi di un nuovo matrimonio. E Fergie non ha smentito del tutto: «wQuel che posso dire è che siamo felici. Siamo la coppia di divorziati più contenta del mondo: siamo genitori che si supportano a vicenda, per noi la famiglia è tutto».

Eppure furono le stesse figlie, in particolar modo Beatrice, che si sarebbe sposata di lì a poco, ad accusare maggiormente il colpo quando il papà venne implicato nello scandalo Epstein: si scoprì che il magnate statunitense, amico di Andrea, aveva messo in piedi un sistema di sfruttamento della prostituzione minorile e per questo venne incarcerato. Spuntò poi l’accusatrice del principe: Virginia Giuffre, ritratta in una foto con il duca di York, affermò di aver fatto sesso con lui in tre occasioni, a Londra e poi nella magione caraibica di Epstein, quando aveva 17 anni.

La Giuffre fu anche molto prodiga di particolari nel racconto delle preferenze sessuali del duca, cosa che aumentò l’imbarazzo della corona inglese. Va detto che Andrea non è mai stato accusato ufficialmente: pare che le autorità americane abbiano richiesto la sua collaborazione, lui ha negato, ma il danno all’immagine era stato fatto. La mazzata finale per Buckingham Palace è arrivato con una disastrosa intervista che il duca ha concesso alla Bbc: nel tentativo di negare le accuse, è risultato poco credibile e totalmente disinteressato alle sorti delle giovani ragazze ridotte al ruolo di schiave del sesso.

A quel punto Elisabetta non ha avuto scelta e ha tolto qualsiasi incarico ufficiale a quello che è sempre stato il figlio preferito: è stato chiuso il suo ufficio di rappresentanza a Palazzo e licenziato il suo staff. Andrea è stato, di fatto, allontanato dalla vita di casa Windsor, tanto che non risulta in nessuna foto ufficiale del matrimonio della figlia Beatrice. L’unica persona che non ha mai smesso di sostenerlo è la sua ex moglie Fergie la rossa. Chissà se farà cambiare idea persino alla regina.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *