Una telecamera nascosto nel bosco cattura le immagini di un cucciolo di lupo e registra il primo ululato

Sappiamo bene che gli animali non sono tutti uguali. Sappiamo anche che utilizzano i modi più disparati per poter comunicare con gli umani, ma anche tra di loro. Quando parliamo di questo ci viene sicuramente in mente, il modo che hanno alcuni animali selvatici di comunicare tra di loro. Uno di questo è sicuramente l’ululato del lupo che può essere ascoltato fino anche a chilometri di distanza e che è di aiuto a questi mammiferi perché permettono di localizzare e di segnalare qualsiasi cosa al loro Branco.

L’ululato del lupo, un modo per comunicare tra di loro ma cosa vuole dire?

Inoltre l’ululato del lupo è sentito anche a chilometri di distanza. E’ visto anche come un modo per loro per accoppiarsi ed anche per scacciare i nemici. Ad ogni modo, non è soltanto un modo per comunicare. Abbaiare o ululare è anche uno strumento di sopravvivenza per loro che apprendono sin dalla loro piccola età. Proprio a tal riguardo sembrerebbe che un gruppo di ricercatori di Voyageurs Wolf Project, stessero studiando il comportamento dei lupi. Per poter fare ciò hanno posizionato delle telecamere all’interno del Parco Nazionale dei Voyageurs. Quest’ultimo si trova negli Stati Uniti ed esattamente in Minnesota.

Una telecamera nascosta mostra il dolce ululato di un lupo nel bosco

Grazie a queste telecamere nascoste è stato possibile riuscire ad osservare le abitudini di questi animali e sono state anche captate delle immagini piuttosto spettacolari ma soprattutto inedite che ci fanno tanto conoscere e capire questi splendidi esemplari. È stato poi alla fine della sperimentazione che i ricercatori hanno pubblicato un video sul web dove viene mostrato un lupacchiotto davvero molto dolce che si avvicina proprio alla zona dove è posizionata la telecamera e sentendo altri lupi ululare cercherebbe di comunicare con loro emettendo degli ululati ovviamente piuttosto ridotti.

Un dolce ululato, la ricerca ha avuto un successo strepitoso

Ovviamente vista la tenera età, il lupo non ha potuto urlare come tutti gli altri e dovrà avere ancora un po’ di pazienza e dovrà fare ancora un po’ di allenamento affinché il suo ululato possa essere ancora più forte e possente come quello dei suoi simili. Insomma questa ricerca ci ha fatto ben capire che effettivamente l’ululato è un modo per comunicare con gli altri simili e con gli altri animali.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *