Calcio

Vuoi vedere Cagliari – Sampdoria Streaming Gratis Diretta live Tv Sky o Dzan

Cagliari Sampdoria si giocherà oggi Sabato 16 Ottobre 2021. Il calcio d’inizio è fissato per le ore 20.45. Il match sarà visibile su Smart TV grazie all’applicazione di dazn e sarà disponibile anche sulle console di gioco xBox ovvero One, One S, One X, Series S e Series X e PlayStation PS4 e PS5. Sarà anche visibile attraverso i dispositivi come Amazon Fire TV stick Google Chromecast e timvision box. Disponibile anche la diretta streaming di Inter Atalanta sempre su dazn o tramite pc collegandosi direttamente al sito ufficiale e inserendo le proprie credenziali per accedere al catalogo degli eventi. Si potrà assistere al match in diretta streaming, sempre attraverso Dazn collegandosi attraverso dei smartphone e tablet.

Quella di oggi a Cagliari è la partita in cui Roberto D’Aversa si gioca un bel pezzo di panchina della Sampdoria? Il diretto interessato – dopo rincontro della scorsa settimana a Milano con Ferrerò – fa il pompiere anche di fronte a una classifica in salita e a uno scontro salvezza che in questo momento potrebbe cambiare sia il suo destino sia quello della sua squadra. «È stato un problema di comunicazione al nostro interno – dice il mister donano – è stato detto che rincontro è stato improvviso quando in realtà era programmato. E non era un incontro tecnico ma un invito a pranzo col presidente, che era a Milano per la riunione di Lega e non a Roma. Ma era solo per andare a pranzo».

Se il pranzo sarà stato indigesto o meno per D’Aversa (a proposito, oggi in Sarde-gna si gioca alle 12,30) si capirà meglio oggi. Di sicuro – al netto di un calendario complicato e di qualche assenza pesante nelle prime partite – il tecnico abruzzese sente un po’ di pressione addosso. Anche perché i blucerchiati hanno solo due punti di margine sulla zona calda e non possono più permettersi troppi passi falsi.

Oggi non ci sarà Damsgaard mentre Ihattaren è andato in Olanda e potrebbe non rientrare più. Nota lieta i ritorni di Gabbiadini e Verre. «Mi dispiace che Ihattaren abbia delle difficoltà ma a me non cambia niente visto che sin qui non lo ho mai avuto – dice D’Aversa – per il resto anche Ekdal e Askildsen non sono al meglio. Il rientro di Gabbiadini e Verre è importante per cambiare qualcosa nell’undici iniziale e anche a livello tattico.

Manolo potrebbe partire dall’inizio, ha qualità importanti. In genere quando si arriva da un infortunio poi è la seconda partita quella in cui si fa più fatica. Niente alibi comunque. Oggi non possiamo permetterci di mandare in campo giocatori non al cento per cento. Sappiamo quanto sia importante questa partita. Dobbiamo evitare di concedere quello che abbiamo concesso nelle ultime gare. Abbiamo lavorato molto sul pareggio con l’Udinese, che è passato come una sconfìtta».

La Sampdoria non vince a Cagliari dal 2007, quando sulla panchina dei doria- ni c’era proprio Mazzarri, oggi alla guida dei sardi. Un campo maledetto? «Mi viene da sorridere a pensare a queste cose – dice D’Aversa – ho letto anche che gli ex allenatori poi vincono sempre contro la Samp. Rispettiamo i corsi e ricorsi ma non possiamo far diventare questi risultati una tradizione. Dipende da noi. Affrontiamo una squadra il cui valore non viene rispettato dalla classifica attuale.

Conosciamo le squadre di Mazzarri, verranno a prenderci aggressivi uomo contro uomo. Noi dobbiamo essere bravi a capire il loro momento e approfittarne, cercando di non far accendere l’entusiasmo del loro pubblico che è molto caldo. Sarà anche una questione mentale. Il risultato dipenderà solo da noi». Inutile girarci troppo attorno: questa è una partita chiave per entrambe le squadre, soprattutto per il Cagliari che gioca in casa. «Si gioca all’ora di pranzo e forse un po’ meglio da allenatore perché c’è meno attesa. Di sicuro – dice D’Aversa – non dovremo sbagliare niente. Sappiamo anche che è un campo dove si scivola molto. Dovremo stare attenti anche alla scelta dei tacchetti».


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *