Calcio

Vuoi vedere Manchester United – Atalanta Streaming Gratis Diretta live Tv Sky o Dzan ( Champions League)

Dove e come vedere la partita

Il match tra Manchester United e Atalanta si giocherà oggi mercoledì 20 ottobre 2021 alle ore 21.00. . Il match sarà visibile su Sky e basterà collegarsi ad uno dei tre canali per trasmettere la sfida dei nerazzurri di Inzaghi. Sky Sport Action, dal numero 206 del satellite, Sky sport 4k al numero 213 del satellite e SKy sport al numero 253 del satellite. Gli abbonati a Sky potranno anche guardare la partita anche in streaming grazie all‘applicazione Sky go, disponibile sia per smartphone, tablet e pc. Sugli stessi dispositivi sarà possibile accedere a Infinity +, che per chi non lo sapesse è il Canale a pagamento della piattaforma streaming di Mediaset. In alternativa ancora si potrà assistere al match con Now, il servizio on demand di Sky.

«Le nostre sono assenze importanti, soprattutto riguardano lo stesso reparto. Ci costringeranno a degli adattamenti ma non credo che l’Atalanta debba snaturarsi o inseguire aggiustamenti mai provati e mai fatti. Quello che abbiamo fatto ci ha portato qui: cercheremo di non snaturarci e di riproporre le nostre caratteristiche. Troviamo il lato positivo: visto che mancano Toloi, Djimsiti, Pessina, Gosense Hateboer sarà più difficile sbagliare formazione». Gian Piero Gasperini, dalla pancia di Old Trafford, usa una battuta per presentare le difficoltà di scelte ridotte davvero all’osso in vista della gara di questa sera contro il Manchester United.

I giocatori che non ci saranno rappresentano punti di forza importanti per il gruppo, il tecnico di Grugliasco comunque non abbassa la guardia e alla vigilia è parso come sempre molto carico. «Sicuramente è una partita da cui usciremo arricchiti, con qualcosa in più nel bagaglio e nel nostro repertorio. In precedenza abbiamo giocato qui in Inghilterra gare durissime e altre positive per la qualificazione, se ti confronti con squadre di Premier significa stare al top in Europa: livello altissimo. Si può crescere, sempre. E portarsi dietro qualcosa per tutta la stagione». E su quanto sia “mitica” questa serata lo si vede anche da un messaggio Instagram del direttore operativo Roberto Spagnolo che ha postato un video della squadra mentre perlustra Old Trafford. Didascalia: «E pensare die undici anni fa giocavamo a Portogruaro…».

La formazione di casa sarà spinta da un grande pubblico e nonostante qualche recente passo falso Gasperini non pensa minimamente ad un gruppo in difficoltà. «Il livello di difficoltà è altissimo e ha un valore forte anche il pubblico che ci sarà. Nelfe cono mia del passaggio del turno le due sfide allo United non determineranno nulla ma daranno segnali, esprimeranno un valore importante. Questo è un girone in cui bisogna cercare punti ovunque. Le sfide decisive saranno più avanti. Cr7? Non devo presentarlo io, ha una capacità realizzativa grandiosa. Ila continuato a segnare in Italia e anche qui a Manchester, il valore della squadra è altissimo e lui è un grande interprete Sappiamo bene la difficoltà della gara. Credo che avranno una grande reazione, d sta di incappare in qualche risultato non positivo e anche a Leicester hanno fatto bene nel primo tempo». Per la Dea, nel tempio di OldTrafford, sarà lagara numero 20 in Champions League. «È evidente che hai ktto un percorso che ha permesso di triplicare una stagione che sembrava unica e felice, da partite come quella con il City finita 5-11À-talanta ha saputo trovare risorse e migliorar- à si. In più occasioni.

Ilo solo un dispiacere – ha concluso il Gasp ^mancheranno 5 giocatori che sono per noi importantissimi. Hanno contribuito ad arrivare fin qui, abbiamo delle soluzioni epossiamo fare la nostra gara.

Ride? E’ ai tempi del Valencia che non lo vedo cosi in forma».

Questo però non significa che lo sloveno parta dall’inizio. Potrebbe essere la calta del Gasp a partita in corso. Accanto al tecnico si è seduto Marten De Roon, in crescita nelle ultime gare, lui che sul terreno di Old Trafford ha già giocato in Premier League con il Middlesbrough. «Giocare qui con 75 mila persone è un’emozione incredibile. Queste sono partite europee che ti fanno crescere tanto, giochi sempre contro squadre abituate a vincere e ad attaccale».

Sono 20 i convocati da mister Gasperini per la super sfida di questa sera sul mitico terreno di gioco di Old Trafford. L’Atalanta è volata in Inghilterra ieri pomeriggio senza 5 giocatori molto importanti del calibro di Toloi, Djimsiti, Pessina, Gosens e Hateboer: visto che le defezioni sono concentrare soprattutto in difesa e sugli esterni c’è qualche dubbio sullo schieramento tattico che mister Gasperini potrebbe utilizzare per fronteggiare il 4-2-3-1 di Solskjaer.

Per riproporre la difesa a 3 il tecnico di Grugliasco dovrebbe arretrare De Roon (come ad Empoli) e assegnargli particolari compiti tattici oppure lanciare da titolare uno tra Lovato e Scalvini. L’altra soluzione è schierarsi a specchio rispetto alla fonnazione inglese con un 4-2-3-1 che permetterebbe al numero 15 olandese di restare a centrocampo insieme a Freuler con l’inserimento in attacco di Malinovskyi e Zapata. Con gli stessi interpreti (Koopmeiners e Pasalic) già visti in Toscana la Dea potrebbe facilmente alzare l’olandese ex AZ e spostare il croato sulla sinistra tenendo pronte armi come Muriel e llicic da sfruttare durante la partita.

Nel mitico stadio di Old Trafford, ri-battezzato in passato da Bobby Charl-ton il “Teatro dei Sogni”, sono attesi oltre 70mila spettatori con una rappresentanza di bergamaschi che dovrebbe superare di poco le 600 unità. Considerando il periodo di Covid, le tante restrizioni in vigore e la necessità da inizio ottobre di entrare nel Regno Unito solo con passaporto, chi è riuscito ad organizzarsi per essere presente nella gara esterna con pubblico forse più importante di tutta la storia della Dea ha dovuto superare ima serie di ostacoli burocratici davvero da rompersi il capo. Tra tamponi, da effettuale o solo da pagare, ben due PLF (Passenger Locator Form) e un calcolo quasi al minuto del tempo di permanenza in Inghilterra (per tornare in patria serve un tampone negativo fatto entro le ultime 48 ore) i sostenitori della Dea si sono organizzati con un volo charter (circa 180 posti) e una serie di voli di linea da Bergamo e Bologna ma anche da Pisa o con scali a Londra come pure a Ibiza e Malaga.

Chiaro l’obiettivo: la fonazione orobica cerca un risultato positivo per scavallare la metà del girone di Champions e presentarsi al “ritorno” con i Red Devils stando davanti in classifica. Per farlo serve un risultato positivo stasera contro il Manchester di Ronaldo: impresa diffìcile, ma tutt’altro che impossibile da realizzare.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *