Alberto Matano e Riccardo Mannino chi è l’uomo che ha sposato il conduttore

Labico (Roma). Il giornalista e conduttore di “La vita in diretta” Alberto Matano, 49 anni, con il marito, l’avvocato della Cassazione Riccardo Mannino, 55, posano per “Chi” durante la cerimonia e il party per le loro nozze civili. A sin., Matano prende la fede da mettere al dito del suo novello sposo.

Alberto Mutano e Riccardo Mannino hanno pronunciato il fatidico “sì”. Alle 18.30 di sabato 11 giugno, uniti civilmente davanti alla legge. L’amica Mara Venier, quasi una sorella, a officiare la cerimonia.

Nella tenuta del pluristellato chef Antonello Colonna, con i postumi della festa, hanno il volto della gioia e della stanchezza. Travolti da uno tsunami di emozioni. «Sono ancora totalmente incredulo rispetto a quello che sto vivendo in questi ultimi giorni. Sono, siamo, stati trascinati da una gigantesca, inaspettata e dolcissima onda d’amore», confida il conduttore di La vita in diretta a “Chi”.

Mentre per le vie della Capitale sfilava il corteo del Pride, uno dei volti di punta del servizio pubblico si univa civilmente con il compagno a cui è legato da 15 anni. Solo una coincidenza, ma anche una  simbologia importante. Mutano in diretta, pochi mesi fa, aveva fatto il suo coming out. La scelta di vivere una vita libera e senza segreti.

«Familiari, amici, colleghi, ma anche tanta gente comune ci sono stati accanto in questa giornata importante con un affetto non scontato. Mai avrei pensato a un abbraccio così corale e avvolgente per un evento intimo e privato», ci racconta mentre beve un caffè rigenerante. Alberto abbandona la riservatezza, ora che al suo fianco c’è ufficialmente Riccardo. L’amore di sempre, un legame profondo e stabile che fino a pochi giorni fa non aveva mai conosciuto la ribalta.

Alberto Matano, Riccardo Mannino e Mara Venier

Non abituato ai flash, quasi timido. Lui, 55 anni, professione avvocato della Cassazione, tra i più noti e stimati. Una passione per le auto d’epoca e per lo sport: «Dal primo momento, 15 anni fa, ho saputo che Alberto sarebbe stato il mio compagno», parla per la prima volta al settimanale “Chi”.

«Quando ho detto la fatidica frase: “Vuoi tu Alberto Matano prendere come tuo…”, mi si è strozzata la voce, non riuscivo più ad andare avanti. L’idea di essere lì a sposare i miei due amici era troppo commovente. Poi lentamente ce l’ho fatta e sono riuscita ad andare avanti», ha confessato a caldo invece la conduttrice Mara Venier, accompagnata dal marito Nicola Carraro. Lei, che aveva suggerito alla coppia il grande passo.

Abbracciarne di Andrea Sannino la colonna sonora per un momento indimenticabile. Al loro fianco le rispettive famiglie. L’emozione di mamma Marisa e papà Franco, genitori di Matano, commossa la dolcissima zia Pina, un vero punto di riferimento per Riccardo. L’affetto di due famiglie unite: «Oggi due cose mi fanno davvero felice: lo sguardo di Riccardo e la partecipazione serena dei miei genitori in questo momento», ha raccontato nei giorni scorsi il volto di RaiUno.

Così la commozione degli sposi ha preso il sopravvento con l’ingresso sul prato degli amati nipoti: Giorgia, 17 anni, Elisabetta, 11, figlie di Cristina, unica sorella di Riccardo, e poi Franco, 10, ed Elena, 8. i pargoli di Maria Luisa, amatissima sorella del giornalista. Al piccolo di casa, Francesco, 3 anni, figlio di Vincenzo, fratello di Alberto, la consegna delle fedi. Alberto e Riccardo, elegantissimi nei loro completi firmati Dolce&Gabbana. hanno accolto circa 200 ospiti.

Alberto Mutano e Riccardo Mannino

Parenti, amici c tanti personaggi del mondo dello spettacolo: da Serena Bortone a Eleonora Daniele, accompagnata dal marito Giulio Tassoni, da Francesca Fialdini a Nunzia De Girolamo con Francesco Boccia, deputato del Pd, a Rita Dalla Chiesa. Presenti il senatore Pier Ferdinando Casini con la sua compagna e il deputato del M5S Vincenzo Spadafora.

Claudio Santamaria, alla festa con la moglie Francesca Barra, ha intonato Roma nun fa la stupida stasera, in pista scatenati anche gli attori Raoul Bova e Rocio Munoz Morales. Non potevano mancare le colleghe del Tgl Emma D’Aquino e Cecilia Primerano, Gabriella Capparelli, Costanza Crescimbcni. Presenti Simona Agnes del Cda Rai, i direttori Stefano Coletta, Antonio Di Bella e Simona Sala. Assenti giustificati Pad Rai Carlo Fuortes e Monica Maggioro, direttrice del Tg1, che hanno fatto gli auguri agli sposi durante l’evento telefonicamente.

Hanno fatto sentire la loro presenza, a distanza con divertenti videochiamate, Milly Carlucci e Amadeus con la moglie Giovanna Civitillo. Mini lista di nozze per gli invitati e l’invito a donare alla Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica.

Al termine della cena, un gran finale a bordo piscina grazie al dj set di Ema Stokholma e Andrea Delogu. Tutti in pista: dalla belva Francesca Fagnani a Fabio Canino, dallo scrittore Luca Bianchini a Elisabetta Ferracini, figlia di Mara Vcnier. E ora è tempo di viaggio di nozze: «In realtà ancora non abbiamo avuto il tempo di pensarci. So che può sembrare strano, ma abbiamo organizzato il matrimonio in un mese. Faremo un viaggio tra qualche settimana per goderci questo momento insieme prima di tornare alla quotidianità», ci confida Alberto con garbo mentre ordina il suo secondo calle.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.