Barbara D’Urso condurrò La pupa e il secchione ma a queste condizioni

Mediaset lo aveva promesso: «Appena ci sarà un progetto che piace a noi e piace a lei, è certo che Barbara d’Urso tornerà a fare un prime time di intrattenimento». Detto, fatto. La storica conduttrice di Pomeriggio cinque è pronta a gestire la nuova edizione de La pupa e il secchione e viceversa su Italia 1. Così tornerà in onda nella fascia oraria più importante dove, fino alla sospensione del programma, era presente con Live – Non è la d’Urso.

Vuole la diretta e una giuria vip

Tuttavia, per firmare il contratto, Barbara avrebbe posto almeno tre condizioni fondamentali. E cioè che il programma venga trasmesso in diretta da uno studio televisivo; che ci sia la presenza di una giuria vip e, come terzo presupposto, che una parte dei concorrenti sia famosa. Insomma, nulla a che fare con il programma che abbiamo visto nelle ultime due edizioni, condotte prima da Paolo Ruffini e poi da Andrea Pucci.

Sembra che Mediaset sia disposta ad accogliere le richieste di “Carmelita”. Del resto, l’intenzione è chiara: si vuole ridare slancio all’intrattenimento in prima serata. E puntare su un’esperta come la d’Urso – uno dei volti più popolari della televisione italiana, da molti considerata una regina dei reality e rimpianta alla conduzione del Grande fratello – appare la scelta giusta. Il suo stile, dati alla mano, ha funzionato e anche bene.

Ecco perché l’amministratore delegato di Mediaset, Pier Silvio Berlusconi, le rinnova la fiducia. Dietro la scelta di affidare La pupa e il secchione alla d’Urso ci sarebbe, inoltre, un disegno più ampio: Mediaset vorrebbe spostare conduttrici come lei e Federica Panicucci in prima serata, lasciando i loro programmi – Pomeriggio cinque e Mattino cinque – a giornalisti. Ora, per esempio, nel pomeriggio di Canale 5 c’è Simona Branchetti e, la mattina, Francesco Vecchi. Il motivo? Il fatturato pubblicitario si concentra in prima serata, quindi è in quella fascia che bisogna impiegare le star.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *