Cade in strada e muore di stenti: cadavere ritrovato dopo 15 giorni, con la pensione in tasca

75

Il cadavere di un uomo anziano, senza parenti prossimi, non sposato e senza figli, è stato trovato per strada a Tivoli (Roma). Aveva in tasca l’intera pensione: una morte di stentI, un dramma della solitudine. Il corpo dell’82enne è stato infatti trovato in stato avanzato di decomposizione, con una morte che risale ad almeno 15 giorni fa.

Nella mattinata di mercoledì 27 luglio è stata fatta una macabra scoperta in via Tigli, una strada secondaria sterrata situata nella parte alta di Tivoli. A pochi metri dalla casa in cui vivere un uomo anziano, è stato trovato il suo corpo senza vita in stato avanzato di decomposizione. Il medico legale ha stabilito che era morto nel sonno, ma sul suo corpo non erano visibili di violenza.

L’uomo, che aveva problemi di deambulazione e camminava con un bastone, potrebbe essere inciampato mentre camminava lungo la stretta strada non asfaltata – che conduceva al suo terreno agricolo – ed essere caduto a poche decine di metri dalla sua casa. L’anziano non sarebbe stato in grado di rialzarsi, non riUscendo nemmeno a osare l’allarme, per poi morire di stanchezza sotto il sole cocente di questo luglio.

La salma dell’uomo è stata messa a disposizione dell’autorità giudiziaria, ed è stata disposta l’autopsia per fugare ogni dubbio sulle cause del decesso. Al momento l’ipotesi degli investigatori è quella di una tragica fatalità.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.