Chi è Alexandra Elena Mocanu, perchè è stata uccisa dal marito? La storia della tagedia


Il marito della giovane donna trovata uccisa nel suo appartamento di Bolzano, al quinto piano di un condominio di viale Trieste, si è presentato agli inquirenti nel tardo pomeriggio di ieri. La vittima, Alexandra Elena Mocanu, 35 anni, originaria della Romania, lavorava come barista nel capoluogo altoatesino. L’allarme è scattato nel tardo pomeriggio di domenica dopo una segnalazione dei parenti di Mecja.

In una telefonata, l’uomo ha detto al fratello a Verona di essere dovuto fuggire perché ricercato. Si è diretto in Albania, il suo Paese d’origine, ma a un certo punto è tornato indietro e si è presentato agli investigatori della Procura. Per il momento non sono stati presi provvedimenti nei suoi confronti.

Nonostante la coppia condivida un profilo Facebook, i vicini raccontano che i due litigavano spesso. L’ultimo post, un selfie sulla terrazza di un fast food in un centro commerciale di Bolzano, risale a pochi giorni fa. Ma Avni e Alexandra, secondo i vicini, litigavano spesso. “Li abbiamo sentiti litigare spesso, anche sabato sera, fino alle 22.30 circa, poi abbiamo sentito sbattere i cassetti e poi più nulla”.

Quando domenica la polizia è arrivata con i vigili del fuoco per entrare nel loro appartamento, ha trovato una scena raccapricciante. La coppia occupa un appartamento che si affaccia sulla piscina pubblica del Lido, a pochi passi dal centro storico e dalla confluenza dei fiumi Talvera e Isarco. Lui lavora nell’edilizia. Lei lo aveva già denunciato per maltrattamenti.

Secondo la Procura di Bolzano, Alexandra sarebbe stata colpita violentemente, forse con un oggetto contundente non ancora identificato. Il corpo è stato poi avvolto in una coperta. La Polizia di Stato sta ricostruendo le ultime ore di vita della donna e ha invitato eventuali testimonianze con informazioni utili alla ricostruzione dell’evento criminoso a contattare la Squadra Mobile della Questura di Bolzano. Sarà l’autopsia a stabilirsi come Alexandra sia stata uccisa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *