Claudia Gerini: la sua verità sul caso Weinstein e Asia Argento “Era in grado di…”

Claudia Gerini la conosciamo tutti sicuramente per essere una grande artista e nello specifico una grande attrice. Ultimamente è stata ospite nella trasmissione Belve condotta da Francesca Fagnani e trasmessa su La7. Durante questa intervista piuttosto profonda e anche molto sincera l’attrice pare che abbia parlato di tanti aspetti della sua vita privata e anche della sua carriera. Nello specifico pare che l’attrice si sia confermata a dare la sua versione dei fatti riguardo le accuse mosse nei confronti del noto produttore Harvey Weinstein. Queste accuse hanno fatto sicuramente tremare l’industria cinematografica di Hollywood. Ma cosa ha dichiarato nello specifico Claudia Gerini?

Claudia Gerini parla delle accuse mosse al produttore Harvey Weinstein

Ebbene, sembra proprio che Claudia Gerini, nota attrice una tra le più amate del nostro paese, abbia rilasciato una intervista molto interessante a Francesca Fagnani ovvero nella trasmissione Belve andate in onda su La7. La nota attrice avrebbe parlato nello specifico delle accuse mosse nei confronti del noto produttore Harvey Weinstein che hanno letteralmente fatto scatenare un vero e proprio putiferio. L’attrice pare che avesse incontrato il produttore della Miramax alcuni anni fa e lei stessa è stata esposta indirettamente alle accuse perché all’epoca era fidanzata con Fabrizio Lombardo ovvero l’ex presidente della società Miramax Italia. Quest’ultimo è stato accusato di aver adescato donne per conto del produttore.

L’attrice riporta una versione diversa

La Gerini avrebbe riportato una versione del tutto differente di questa versione. “Io vedevo che Fabrizio presentava tutti a Harvey. Da Lucisano agli sceneggiatori, tutti volevano conoscere Harvey, tutti erano arrabbiati se non arrivavano alla suite di Harvey. Non penso che Fabrizio abbia spinto o impacchettato una trappola per una ingenua ragazza”. Claudia avrebbe anche espresso questa opinione sulle accuse di Asia Argento contro Wainstein. “Io vedevo che Fabrizio presentava tutti a Harvey. Da Lucisano agli sceneggiatori, tutti volevano conoscere Harvey, tutti erano arrabbiati se non arrivavano alla suite di Harvey. Non penso che Fabrizio abbia spinto o impacchettato una trappola per una ingenua ragazza.

Claudia avrebbe espresso la sua opinione proprio sulle accuse di Asia Argento che ricordiamo è stata la prima ad aver raccontato di essere stata violentata dal noto produttore americano. Questa denuncia sarebbe arrivata diversi anni dopo quanto accaduto e questo ha portato la stessa Claudia a farsi delle domande.

La confessione shock

“Asia era sicuramente in grado di badare a se stessa. Penso che uno si possa prendere tutto il tempo che vuole per denunciare. Magari è strano e può dare adito ad ambiguità, se ricevi dei favori negli anni o se collabori in modo sostanziale, magari facendo distribuire alcuni film. Quindi reiteri, continui nel corso degli anni, ad affiancarti a questa figura”. Poi si sarebbe lasciata andare ad una confessione piuttosto scioccante facendo intendere di essere stata anche lei vittima di molestia.Ogni donna ha il suo episodio di molestia”. “Mi sono capitati degli episodi di molestie, dai quali sono riuscita a fuggire; anche piccola, abbastanza piccola. Uno in particolare, un po’ più pesante, ma non sono stata vittima perché sono riuscita a defilarmi ’snasando’: noi donne dobbiamo alzare le antenne e capire quando è una trappola”. Questo ancora quanto aggiunto.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.