Colesterolo alto: il formicolio è una condizione nota per aumentare il rischio

Il colesterolo è una sostanza grassa che si trova nel sangue. Troppo può causare gravi problemi di salute. Questo può essere un precursore di un infarto o ictus, da qui l’importanza di essere alla ricerca di possibili sintomi di allarme precoce. Le dita dolorose possono essere un segnale di avvertimento del colesterolo alto.

Il NHS dice che può essere causato da una serie di cose, come essere in sovrappeso, fumare e non fare abbastanza esercizio fisico.

Il medico consulente principale Dr. Rahul Agrawal ha spiegato come una sensazione di formicolio alle dita delle mani e dei piedi potrebbe anche essere un segno chiave della condizione.

C’è anche una condizione chiamata xantoma, che è dove il grasso si accumula sotto la superficie della pelle, avvertendo di livelli di colesterolo pericolosamente alti.

Piccoli grumi possono apparire se il colesterolo è troppo alto, ha aggiunto.

Il Dr. Don Grant, direttore clinico di The Independent Pharmacy, ha detto che studi precedenti hanno mostrato collegamenti con problemi di sonno e colesterolo alto.

Ha spiegato che Michael Grandner, direttore del Sleep and Health Research Program presso l’Università dell’Arizona, ha notato la connessione nel 2014 in uno studio pubblicato sul Sleep Journal.

Ha scoperto che le persone che dormivano meno di sei ore ogni notte avevano maggiori probabilità di avere LDL, che è il colesterolo cattivo.

Il colesterolo alto ha legami con le malattie cardiache e la ricerca conferma che la mancanza di sonno era legata a questo.

Bassi livelli

Liberare il corpo dai lipidi del sangue nocivi inizia limitando l’assunzione di grassi malsani, che di solito sono saturi o transinsaturi.

Ma fare aggiunte dietetiche sane può anche produrre risultati promettenti.

Consumare tra cinque e 10 grammi di fibra solubile al giorno può abbassare significativamente il colesterolo LDL.

Questo perché la fibra solubile viene convertita in un gel durante la digestione, permettendogli di legarsi alle molecole di grasso e tirarle fuori dal corpo.

Altri alimenti riconosciuti per le loro qualità di lotta contro il colesterolo includono gli steroli vegetali, che si trovano anche nelle verdure e nei legumi, che bloccano il colesterolo competendo contro di esso per l’assorbimento.

Studi precedenti hanno dimostrato che la combinazione di tutti gli elementi dietetici sopra menzionati potrebbe ridurre i livelli di colesterolo fino al 30%.

E i ricercatori hanno detto che tali prove rappresentano un forte motivo per personalizzare la nutrizione per combattere il colesterolo alto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.