Condannata responsabile di Villa Fidia a Casal Palocco: “Ti faccio morire come Gesù Cristo”

39

Almeno sei anziani sono stati picchiati, minacciati e insultati nella Rsa Villa Fidia di Casal Palocco, il cui gestore e coordinatore è stato condannato. Gli altri cinque imputati sono stati assolti.

Oltre a essere stato condannato a due anni e sei mesi di carcere per maltrattamenti e abusi nei confronti di operatori sanitari, il direttore e coordinatore di Villa Fidia, una Rsa romana, è stato riconosciuto innocente per altre cinque accuse relative a operatori sanitari. Secondo quanto riportato da Il Messaggero, ieri gli imputati sono stati dichiarati non colpevoli. Il coordinatore della struttura è accusato di aver somministrato senza prescrizione medica sedativi a pazienti che non ne avevano bisogno. Dalle indagini sono state identificate sei vittime. Si trattava di pazienti che si trovavano a Villa Fidia, malati di Alzheimer o non competenti. I sedativi venivano somministrati per tenerli tranquilli, in modo che non interferissero con le loro attività.

“Ti faccio le punture che fanno male”

L’indagine condotta dalla Procura di Roma e condotta dai Carabinieri della brigata provinciale di Ostia che ha condannato sei persone, tra cui il responsabile e il coordinatore di Villa Fidia, è iniziata nel 2017 dopo la segnalazione di un parente alle forze dell’ordine, che hanno ascoltato la storia e poi l’hanno inviata alla Procura. Sono stati gli infermieri e le intercettazioni telefoniche a portare alla luce il quadro delle violenze. Secondo l’accusa, i pazienti venivano legati ai letti e strattonati, picchiati e insultati. Come emerso dalle indagini, i pazienti erano anche costretti a consumare, ricevevano poca acqua per evitare di doverla cambiare troppo spesso e subivano violenze che sarebbero durate almeno un anno. I pazienti venivano anche alimentati a forza, veniva data loro poca acqua per evitare di doverli cambiare troppo spesso e venivano sottoposti a violenze che sarebbero durate almeno un anno.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.